La Roma regina del “fuori casa”

di M.C. Commenta

Festeggiamenti Lazio-Roma 2Faceva ancora un caldo torrido quando la Roma è scesa in campo per la sua prima partita ufficiale della stagione 2009-2010, era infatti il 30 luglio 2009 quando la Roma ha affrontato sul verde dell’Olimpico i belgi del Gent vincendo per 3-1, da quella data è successo veramente di tutto: Il buio totale in campionato, l’esonero di Spalletti, l’arrivo di Ranieri (1 settembre), la rinascita e, infine, il sogno scudetto e la stella d’argento mancata.
Il cammino in Europa League è stato breve ma intenso: 12 partite fra preliminari, fase a gironi e playoff di cui 7 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.
La Coppa Italia svolge ancora un ruolo decisivo nella stagione della Roma ma quest’anno, la “coppetta” ci sfugge e con lei anche il sogno della stella d’argento; in questa competizione la Roma ha collezionato 3 vittorie e 2 sconfitte.
I numeri importanti però sono quelli del campionato, sembra incredibile per come si erano messe le cose all’inizio dell’anno ma la Roma ha il miglior rendimento esterno del campionato avendo portato a casa ben 31 punti (1 in più dell’Inter) in 18 partite, nati da 8 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte avendo segnato 30 gol e subendone 24. Discorso un pò diverso per il rendimento casalingo dove la Roma ha il secondo miglior trend con un totale di 43 punti (3 in meno dell’Inter, frutto di 14 vittorie, un solo pareggio e 3 sconfitte. 34 gol segnati e 16 subiti.
Tirando le somme del nostro discorso, la Roma ha disputato un eccellente campionato, dando veramente il massimo piazzandosi, per ora, al secondo posto, conquistando un posto in finale di Coppa Italia, avendo il secondo miglior attacco del campionato con 64 gol segnati (l’Inter 70) e la terza miglior difesa subendo solo 40 reti (Inter 31, Milan 38).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>