Lecce-Roma, Osvaldo: “Devo imparare a fare anche due gol o tre in una partita”

di Redazione Commenta

È tornato a essere il capocannoniere della Roma. Con i tre gol segnati nelle ultime tre partite (Genoa, Milan e Novara), Pablo Daniel Osvaldo ha scalzato Fabio Borini in cima alla classifica marcatori della squadra giallorossa.

Dieci reti segnate in dieci partite diverse, che da una parte ne testimoniano la continuità, dall’altra ne dimostrano un dato che lo stesso attaccante ha messo in evidenza: “Ma per diventare grande devo imparare a fare anche due gol o tre in una partita, se mi capita l’occasione“.

Occasione che il numero nove avrà sabato alla stadio di Via del Mare, dove la banda Luis Enrique verrà ospitata dal Lecce, che deve fare punti per rimanere legato al treno salvezza.

Osvaldo sarà al suo posto per una sfida, in cui la Roma deve mostrare a sé stessa e al campionato di potersi giocare il terzo gradino della classifica, che significa: qualificazione al preliminare di Champions League.

Champions League che farebbe entrare nella casse societarie circa 20 milioni di euro, più che mai utili per acquistare un giocatore forte, che come si è detto questa mattina potrebbe essere Luis Suarez per cui il Liverpool ha chiesto 30 milioni di euro.

Photo credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>