Borini: “In Nazionale grazie a Luis Enrique”

di Redazione Commenta


In questa altalenante stagione della Roma, una delle poche costanti è il rendimento di Fabio Borini, che, segnando contro l’Atalanta, è diventato il capocannoniere giallorosso con 8 gol.

Rendimento che ha portato in Nazionale l’attaccante in comproprietà con il Parma, la cui presenza in campo nell’amichevole di questa sera contro gli Stati Uniti è tutt’altro che da escludere.

Le sue qualità e il suo spirito di sacrificio hanno subito conquistato il ct Cesare Prandelli.

Prima dell’allenatore della Fiorentina era toccato a Ancellotti, Ferrara e Luis Enrique, a cui Borini fa un ringraziamento speciale:

“Per me è un onore e un privilegio essere qui. Domenica mi ero aggregato alla Under 21 poi, lunedì mattina, mi è stata data la notizia e sono partito per Genova. Alla base di questa mia convocazione c’è tanto Luis Enrique, visto che, soprattutto dopo l’infortunio, mi ha dato grande fiducia e continua a credere in me. Io penso solo a giocare e a dare il massimo: non leggo giornali, non sento radio e mi sono creato una bolla dentro la quale mi isolo, pensando solo alla mia professione. Il caso De Rossi? Daniele ha spiegato tutto. Io difficilmente arriverò in ritardo ad una riunione, perché mi presento sempre venti minuti prima… Ma con questo non voglio assolutamente fare polemica con Daniele. Il derby? Prima c’è la partita dell’Italia”.

 Photo credits | Getty Images


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>