Baptista trascina la Roma sul 2-1 grazie ad un grandissimo gol

di Alessandro Zarfati Commenta

ROMA : Artur, Cicinho (83′ Cassetti), Panucci, Juan, Riise; Taddei (71′ Aquilani), De Rossi, Brighi; Pizarro, Perrotta; Baptista (88′ Menez).

SAMPDORIA : Castellazzi; Lucchini, Gastaldello (63′ Padalino), Accardi; Stankevicius, Dessena, Sammarco (60′ Palombo), Delvecchio, Ziegler (69′ Pieri); Cassano, Bellucci.

RETI: 20′ J. Baptista, 52′ J. Baptista

ARBITRO: Tagliavento di Terni

Due lampi di grande classe della Bestia regalano i tre punti alla Roma. Julio Baptista firma la sua prima doppietta italiana e regala la vittoria ai giallorossi contro la Sampdoria nel recupero di campionato.

Partita letteralmente dominata dai ragazzi di Spalletti che si rendono pericolosi intorno al 5′ minuto con una bella punizione dalla tre quarti controllata dal portiere Castellazzi. Rispondono gli osppiti con Bellucci al quarto d’ora con una rovesciata fallita da pochi metri dall’attaccante romano.

Baptista capisce che questa è la sua serata al 20′ del primo tempo arriva il vantaggio: splendida punizione dal limite dell’area che l’estremo difensore sampdoriano vede arrivare all’ultimo momento, che fa esplodere la gioia del brasiliano e l’urlo dell’Olimpico.

Dieci minuti più tardi lo stesso ex real Madrid ci riprova, ma stavolta Castellazzi è attento. Gli ospiti cercano soluzioni tattiche e Cassano da solo non basta anche perchè Riise, l’uomo incaricato di ontenere le bizze del talento di Bari vecchia, è attento.

Poco prima del finale del primo tempo è Rodrigo Taddei ad avere la palla del raddoppio, ma il brasiliano si fa ipnotizzare ancora una volta da Castellazzi. Nella ripresa Julio Baptista fa il bis grazie ad una splendida azione personale dalla sinistra, che lo porta a convergere e a bucare la porta sammpdoriana per la seconda volta.

Il centrocampo giallorosso tiene il passo alle sfuriate ospiti e grazie soprattutto all’inserimento di Aquilani, sa gestire e ripartire con ordine. La prova è nelle conclusioni operate da De Rossi e Baptista dalla distanza che spaventano ancora gli uomini di Mazzarri.

Chiusura per un sontuoso Menez, il quale appena entrato si mette in luce con un paio di tunnel che fanno rabbrividire ancora i tifosi genovesi.

Poche parole dunque per la vittoria della Roma che sale così a 27 punti e vede i punti che la separano dalla Chapions League diminuirsi, in attesa del miglior Totti che molto probabilmente rientreraà con il Napoli

Chiusura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>