Americani-Unicredit: la trattativa continua

di Redazione Commenta


Mark Pannes e Sean Barror sono venuti ieri a Roma per la chiusura della trattativa per l’acquisizione del 60% della società di Trigoria e hanno avuto un colloquio con l’amministratore delegato Fenucci e lo staff dello studio legale Tonucci.

Ma non solo, perché i due manager del “Raptor Evolution Fund”, il fondo di investimenti di James Pallotta, sono sbarcati nella Capitale anche in veste diplomatica per non far precipitare la delicata situazione con UniCredit con cui oggi ci sarà un confronto. Gli americani ritengono che a Piazza Cordusio abbiano presentato i conti giallorossi in maniera diversa da quella reale. La volontà è quella di mettere la parola fine a una storia che dura ormai da un anno.

Anno in cui sono stati scritti fiumi di inchiostro per delineare una situazione che al momento vede i due “contendenti” d’accordo che per la ricapitalizzazione del club non basteranno 35 milioni stabiliti inizialmente, ma una cifra che oscilla dai 60 agli 80 milioni di euro. Entro la fine di luglio era il periodo deputato per la cessione della società all’imprenditori Usa, ma sembra che sia in vista uno slittamento. Oggi ci saranno novità sulla trattativa anche per mettere a Walter Sabatini e Luis Enrique di svolgere il loro lavoro senza occuparsi di situazioni che poco competono da un direttore sportivo e a un allenatore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>