Tancredi: “La posta in palio nel derby è altissima”

di Mattia83 Commenta


Franco Tancredi, estremo difensore della Roma campione d’Italia nella stagione 1982/83, intervenendo a ‘Radio anch’io sport‘ ha parlato del derby di questa sera tra la Roma e la Lazio. Secondo l’ex giallorosso nella stracittadina “la posta in palio è altissima, spero nel buon senso di tutti, all’estero non sanno nemmeno il nome dell’arbitro”.

L’ex portiere della Roma ha poi analizzato i motivi del mancato raggiungimento di risultati positivi da parte della squadra giallorossa sotto la guida tecnica di Zdenek Zeman, che hanno indotto la società ad esonerare l’allenatore boemo. “Da quel poco che si è visto e sentito – ha spiegato Tancredi – non è scoccata la scintilla giusta. Dopo il cambio c’e’ stata una striscia di risultati positivi, poi è arrivata la brutta sconfitta a Palermo. Le due squadre non stanno attraversando un grande momento, per prevalere servira’ calma e testa fredda”.

Se la squadra con Zeman incassava valanghe di gol, a causa della propensione offensiva degli schemi zemaniani e della mancanza di equilibrio in campo, con Andreazzoli si è tornati a vedere una Roma più attenta in fase difensiva e i risultati si sono visti, tant’è che la squadra, prima dello stop di Palermo aveva inanellato una striscia di cinque risultati utili consecutivi. Parlando del tecnico di Massa Carrara, Tancredi ha detto che si tratta di “una persona perbene, un bravo allenatore, che conosce bene il calcio. Gli auguro di rimanere, poi ci sono fior di dirigenti alla Roma che hanno voce in capitolo. Ma non sarebbe cosa giusta giudicarlo solo sulla base del derby“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>