Siena-Inter: Curci-Rosi, strani incroci

di Redazione Commenta


Da Il Tempo

Altri novanta minuti di sofferenze, sacrifici, speranze e sospetti. Anche se proprio l’ultimo match della stagione di serie A avrà due arbitri d’eccezione per un altro incredibile incrocio tra le prime della classe: Inter e Roma. Due presidenti tifosi che tra le mura amiche proveranno a sbarrare la strada alle contendenti. L’Inter di Mourinho andrà a far visita al Siena del romanista Mezzaroma che già in settimana si era espresso sulla qualità della sua squadra: cosa che è costata al tecnico portoghese un deferimento. Alla Roma toccherà il compito più arduo a Verona contro il Chievo dell’interista Campedelli che di dichiarazioni in questo senso non ne ha fatte, ma ha detto che non andrà alla finale di Champions a Madrid perché «porto sfiga». Messaggio più che chiaro sulla fede dell’ultimo ostacolo dei giallorossi in questo campionato. E tra le due «grandi» e le rispettive «piccole» ci sono anche altri incroci fatti di accordi, prestiti e affari: vecchi e nuovi. Proprio a Siena la Roma prese Taddei nel 2005 e con il club che adesso è di Mezzaroma la Roma ha due giocatori in comproprietà: Curci e Rosi. C’è ancora il Siena sulla strada dei finali di stagione dell’Inter: quasi una tradizione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>