Liverpool chiama Aquilani, esordio il 17 ottobre?

di A.B. Commenta

Il Liverpool esce dalla trasferta italiana in terra fiorentina con le ossa rotte. Tutta colpa di un ragazzino, Stevan Jovetic, che ha preso a pallonate la porta difesa da Reina, infilando per due volte l’arcigna difesa dei Reds. L’esordio casalingo in Champions League ha portato bene agli uomini di Cesare Prandelli, capaci di umiliare – anche sotto il piano del gioco – una formazione pericolosa solo a sprazzi.

Grossi problemi, la formazione di Rafa Benitez li ha manifestati soprattutto a centrocampo dove, perso un cervello quale è Xabi Alonso, se ne attende un altro con ansia. I Reds hanno in casa l’uomo giusto, ma Alberto Aquilani – trasferitosi a Liverpool nel corso dell’ultima sessione di mercato estivo – non è ancora riuscito a mettersi a disposizione dell’allenatore. Il quale, dalle pagine del Daily Mirror, non perde occasione per celebrarne le qualità:

Aquilani è in fase di recupero e sta tornando ai suoi livelli, seguendo un programma specifico di riabilitazione che dà frutti ben visibili. So che i tifosi non sono contenti perché ancora non ha giocato, ma posso assicurare che abbiamo ingaggiato un giocatore talentuoso, che quando sarà in forma farà vedere grandi cose e potrà diventare un riferimento importante. Xabi Alonso era un calciatore che riceveva il pallone e giocava sia sul lungo che nel breve, Alberto giocherà più avanti e in questo senso penso che sia meglio. Quando sarà in forma la squadra girerà meglio perché ha la capacità di trovare Torres e Gerrard con degli assist”.

Reduce da un infortunio alla caviglia, il romano è in fase di riabilitazione: a detta dello staff inglese, il debutto di Aquilani con la nuova casacca avverrà il 17 ottobre, data di Sunderland-Liverpool. Non solo, a detta dei medici Reds, il cronico problema alla caviglia è stato causato dalla preparazione eccessivamente pesante prevista da Luciano Spalletti e dal suo staff nella scorsa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>