Juve- Roma: i giallorossi giocano solo 20 minuti ma non crollano

di Daniele Pace Commenta

Juve-Roma è finita come pronostico, e Olsen salva la squadra giallorossa che gioca solo gli ultimi 20 minuti. Una partita dai due volti, con il primo tempo dominato dai bianconeri, che però riescono a passare solo alla fine della prima metà, con il solito Manzukic, che segna di prepotenza anticipando un Santon troppo morbido. L’ex interista ha comunque disputato una buona partita, di sacrificio.

Il secondo tempo

Nel secondo tempo, ancora un paio di interventi miracolosi di Olsen hanno tenuto la Roma in partita, che poi si è presa il centrocampo negli ultimi 20 minuti, senza però mai impensierire la Juve. I bianconeri difendono benissimo, e si sa, ma i giallorossi stentano ancora tantissimo in attacco. Shick è scomparso nella ripresa, dopo un primo tempo dove almeno ha lottato.

Su tutti hanno spiccato il solito Zaniolo, anche se ha chiuso in netto calo, e Nzonzi che non ha perso un contrasto, e non ha sbagliato un passaggio, arrendendosi solo al mal di schiena.

La Roma del secondo tempo ha almeno messo da parte la paura, ed è stata più vivace, soprattutto dopo l’ingresso in campo di Perotti, al rientro dopo i tanti acciacchi. Alla fine è entrato anche un altro infortunato, Dzeko, che però è molto lontano ancora dalla migliore condizione.

Le pagelle:

Olsen 8: se la Roma resta in partita, lo si deve ad almeno quattro interventi prodigiosi del portierone svedese.

Santon 6: Aveva di fronte Ronaldo, non certo l’ultimo della classe. Mezzo punto in meno per la marcatura in occasione del gol di Manzukic.

Manolas 7: in velocità ha ripreso tutti gli attaccanti bianconeri, compreso un freschissimo Douglas Costa, alla fine.

Fazio 6: questa volta non ha fatto errori, ma non ha nemmeno giganteggiato.

Kolarov 6: non ha spinto come doveva, ma ci ha messo esperienza e classe

Nzonzi 6,5: mai un errore e tanti palloni recuperati. Quando esce, la Roma subisce a centrocampo.

(Dzeko s.v: entra a poco dal termine e non si vede mai)

Cristante 6,5: continua la sua fase positiva e di crescita.

Zaniolo 6,5: ancora tra i più positivi, e tra poco maturerà anche il suo primo gol. Se lo merita e lo farà esplodere.

Florenzi 5: ancora una partita deludente. Non è in forma e si vede, dopo la brutta prova con il Genoa.

(Kluivert 6: entra nella ripresa al posto di Florenzi. Tanta buona volontà, ma sempre evanescente)

Schick 4,5: primo tempo di lotta. Poi di nuovo buio pesto.

Under 6,5: cerca il guizzo, rientra. L’unico dell’attacco a dare una scossa finché regge.

(Perotti 6,5: cerca il guizzo, la vivacità. Sarà un caso, ma anche se non al massimo della forma, quando entra riesce a tenere la Roma nella metà campo bianconera, sostituendo Under)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>