Julio Sergio: “Scudetto e rinnovo”

di Redazione Commenta


Da Il Romanista:

Magari sarà solo un caso. Ma da quando Julio Sergio Bertagnoli si è ripreso i guanti di primo portiere, la Roma non ha più perso. Uno 0-0 al rientro con il Milan, un 3-3 a Livorno, i successi in casa per 4-2 sull’Udinese e per 2-1 sull’Inter, più il 2- 0 al Dall’Ara sul Bologna. Magari sarà un caso. O magari no. Perché, al di là delle parate, qui è una questione di fiducia. Quella che Julio infonde alla sua difesa. In un’intervista concessa ai brasiliani di “Terra Esportes” e rilanciata in Italia dall’”Adnkronos”, il portierone di Ribeirão Preto promette un futuro tutto giallorosso: «Spero di rinnovare il mio contratto con la Roma al più presto. Le cose sono a buon punto. Voglio rimanere ancora a lungo e magari tornare in Brasile nel 2013 o 2014». I contatti con la società proseguono da tempo. Presto, sarà fissato un incontro per il rinnovo. La Roma non ha alcuna intenzione di perdere a zero euro Julio Sergio. Il suo contratto scadrà a giugno e l’ingaggio attuale di 447mila euro lordi a stagione non spaventa la società. Logicamente, il giocatore si attende un sensibile aumento.
E a Trigoria faranno tutto il possibile per accontentarlo. Nell’intervista, Julio confessa di sentirsi finalmente soddisfatto della sua avventura romanista: «Mi sono sempre impegnato molto da quando sono arrivato nella capitale ma ho avuto pochissime opportunità, quasi nessuna. Adesso invece è diverso». Prima c’era Spalletti, prima c’era un tecnico che non aveva mai messo in discussione Doni. È arrivato Ranieri e ha stravolto le gerarchie. Julio Sergio si è ritrovato titolare. Anzi, non si è “ritrovato” nulla: i galloni di primo portiere se li è sudati.
Li ha conquistati sul campo. No, via, non può essere una semplice coincidenza il fatto che il momento positivo di Julio Sergio stia corrispondendo con quello della Roma. Julio non ha dubbi, la Roma deve credere al tricolore: «Dove siamo oggi è già una vittoria, ma vogliamo di più. Ci sono ancora alcuni punti in palio, vogliamo e dobbiamo competere per lo scudetto». Anche perché adesso Ranieri può contare di nuovo su Totti: «Francesco ha lavorato sodo per tornare. Ha anche comprato un tapis roulant specifico per la sua condizione fisica, per recuperare al più presto ed essere in grado di andare alla Coppa del Mondo in Sudafrica. Uno come lui fa la differenza e spero vada al Mondiale».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>