Zeman: “Moggi mi ha impedito di allenare”

di Redazione 2


Zdenek Zeman, allenatore boemo ex Roma, è stato interrogato oggi a Napoli in qualità di testimone nel processo di Calciopoli. In aula era presente anche Luciano Moggi: “Ho allenato in pace fino al ’98 – ha dichiarato Zeman – poi si è scoperto che Moggi non mi voleva in squadre tipo Bologna e Palermo“. Il tecnico boemo ha anche sottolineato che l’ex vicepresidente del Lecce, Moroni, gli riferì di essere stato rimproverato dall’allora amministratore delegato della Juventus Antonio Giraudo per averlo preso nella società pugliese. Zeman si è anche soffermato sulla sua breve esperienza nel Napoli: “Alla settima giornata, dopo il pareggio a Perugia, fui esonerato: noi facemmo una grande partita, vincevamo e ci fu fischiato contro un rigore inesistente. In tv fui esonerato dal signor Corbelli (ex presidente del Napoli, ndr)”. Secondo Zeman egli approdò al Napoli con il consenso di Moggi in quanto intendevano rovinargli la carriera e ciò è venuto alla luce da alcune dichiarazioni, ha spiegato Zeman, fatte da Corrado Ferlaino. Anche l’ex presidente del Bologna Gazzoni Frascara, ha ricordato Zeman, disse: “Volevo prendere Zeman, ma Moggi me l’ha vietato”.


Commenti (2)

  1. che BUFFONE sto Boemo…….ha dimostrato la sua incapacità in tutta Europa e ancora dà la colpa a Moggi!!!

  2. ma come ti pemetti di parlare moggi? infatti si è visto come la ROma p arrivata quarta buffoneeeeeeeeeeeeeeeee! e chemi dici delle teelfonate di facchetti dala quale emerge che l arbitro ha regalatoun gol in fuorigicooal inter (quindi ulteriore conferma del fatto che pagavate il campionato) e ricorda un episodio clamoroso di inter perugia? cazzo cp di scandoloso in qs? e nemmenosi lamenta! un tono molto diverso da quello tuo caromoggi quando parlavi di arbitri chenonti ubidivano mi fai schifo! e ti sei pure comprato e haicomsilgiato ai tuoi complici le sim svizzere x non farti intercettare! NON NOMINARE IL NOME DI FACCHETTI INVANO SPERO CH EI FIGLI TI DENUNCINO PERCLAUNNIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>