Boniek: “C’è solo la Roma dopo l’Inter”

di Redazione Commenta


Da Il Messaggero:

«C’è solo la Roma, dietro l’Inter». Detta così fa un certo effetto. «No. Io guardo l’organico. Il migliore, il più forte, dopo quello di Mourinho». Detta da Zibì Boniek è un’investitura. Perché il polacco, ex Juventus ed ex Roma, non gioca mai a carte coperte. Non conosce il bluff, ma sa scoprirlo. Ed è per questo che con lui ripartiamo dal 30 agosto: vittoria all’Olimpico senza storia, 3 a 1, dei bianconeri, dopo due giornate già in vantaggio di un set, 6 a 0, sui giallorossi ultimi in classifica.

Oggi è un’altra graduatoria, con la Roma capace in 15 turni di fare 4 punti più della Juventus. Boniek, che cosa è successo? «Semplice, la Roma è tornata la Roma. Nella posizione che le compete per i giocatori che ha».
La Roma si presenta nel 2010 con Toni. Lo reputa un bel colpo?

«Certo, l’ultimo centravanti d’area ad aver vestito questa maglia era stato il Bomber. Sì, Pruzzo. Bisogna solo vedere come sta. Ne faccio un discorso di struttura fisica e d’età. Non gioca da mesi e non si trova la forma in un giorno. Gli auguro, comunque, di far coppia con Totti. Francesco, quando si ritroveranno insieme, dovrà un po’ cambiare posizione. Luca si troverà bene: la Roma sa utilizzare le fasce»
.
Da fuori, come giudica il momento della società giallorossa?

«Come quello della squadra. Ranieri è stato l’ideale per tutti. Le vittorie regalano convinzione ai giocatori e serenità alla proprietà e ai dirigenti».
E intanto, mentre la Roma va a Cagliari con Toni in più, Ferrara a Parma si gioca il posto?

«La Juve ha voglia di cambiare allenatore. Ma io sto con Ciro che sicuramente centrerà la zona Champions anche se questo sarà un anno difficilissimo per lui. Un grande club non può far saltare un tecnico dopo i primi risultati negativi. Uno straniero non risolverebbe niente in questo momento. Io, insomma, terrei Ferrara».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>