Totti: “Prima sembrava tutto difficile poi mi sono ritrovato sotto l’aspetto fisico e mentale. Ora dobbiamo qualificarci in Champions League”

di Redazione Commenta


Un estratto dell’articolo di Francesco Totti sul momento giallorosso pubblicato sul Corriere dello Sport:

Sono più di seicento partite giocate con la Roma, ho superato il traguardo dei duecento gol in campionato, mi mancava di segnare allo stadio di Firenze e questo tabù si è infranto domenica scorsa. Fino a poco tempo fa tutto mi sembrava difficile, tutto sembrava andare storto e se non si è forti con la testa si perde anche l’autostima. In questo periodo mi sento meglio, mi sono ritrovato sotto l’aspetto fisico e psicologico e vado in campo con una serenità e una tranquillità che negli ultimi tempi erano venute meno. Abbiamo cominciato un buon trend di risultati in campionato, sono sicuro che le prossime due partite saranno un importante crocevia per raggiungere la qualificazione alla prossima Champions League. E’ vero che la Juventus non sta attraversando un grandissimo periodo, ma questa sosta le permetterà di recuperare energie e di arrivare all’Olimpico agguerrita. Poi dovremo pensare all’Udinese, una squadra ben organizzata, la grande rivelazione di questa stagione. Nella lotta al vertice credo che il derby di Milano sia decisivo o quasi per l’assegnazione dello scudetto, senza trascurare il Napoli che aspetta un passo falso delle milanesi per inserirsi. Se mi fermo a pensare a come era cominciata, con tutte le difficoltà che ho incontrato e come invece si sta chiudendo, mi sembra incredibile, ma il mio desiderio è coronare questo periodo felice centrando questo personale obiettivo. In questo momento mi preme ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto i complimenti, ma soprattutto quelle che mi hanno espresso stima anche nei momenti di difficoltà”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>