Totti-Ranieri: c’è la tregua

di Redazione 1

Dal Tempo:

Si ricompone, ma soltanto a livello freddamente burocratico, la pesante crepa nei rapporti tra una società, la Roma, e l’uomo che per quasi diciotto anni ha costituito il più importante patrimonio dei colori giallorossi. E che, dopo avere riaffermato la sua fedeltà con la firma su un contratto a lunga scadenza, ha dovuto subire decisioni tecniche umilianti. E quando si parla di contratto, se qualcuno ritiene che per il club rappresenti un onere troppo pesante, si sappia che il suo ingaggio Francesco Totti se lo paga praticamente da solo: non soltanto in termini di marketing, ma anche di immagine al di là dei confini e perfino degli oceani. Quando alla Roma viene offerta una vetrina importante all’estero, le cifre subiscono variazioni notevolissime: in alto quando la presenza in campo del capitano è garantita, in basso nel caso contrario. Per concludersi, a sera, con l’ultimo faccia a faccia, tra la dottoressa Rosella Sensi e Vito Scala, la persona più vicina al capitano. Sono saliti sulla giostra tutti gli uomini del Re, da Pradè, a Montali, a Bruno Conti che forse è la persona più adatta a interpretare gli umori e l’amarezza di Francesco. Alla resa dei conti, dal coro non sono venute fuori né stridenti stonature, né accenti che potessero aprire alla speranza i cuori giallorossi. Attendiamo le prossime scelte di Ranieri, che vive obiettivamente una soluzione difficile, ma che non ha gestito al meglio i rapporti umani e il diffuso malumore dello spogliatoio. Se poi dovessimo rivedere, sia pure in una sola occasione, Adriano in campo e il capitano in panchina, o magari in tribuna, saremmo alla resa a discrezione.

Commenti (1)

  1. Andate a vedere questo video,vale più di mille parole…. http://www.youtube.com/watch?v=YrhEpbGNQbU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>