Totti: “Rientro fra fine marzo e inizio aprile”

di Redazione Commenta


Ecco l’articolo di Francesco Totti su Il  Corriere dello Sport. Il capitano giallorosso ha scritto del suo rientro, dell’ultimo turno di Chamapions League e del campionato italiano:

Martedì abbiamo vissuto una bel­la serata di calcio internaziona­le, tra la capolista del campionato italiano e uno dei club più importan­ti e quotati al mondo, il Chelsea di Carlo Ancelotti. Chi si aspettava che l’Inter andasse a sfidare il Chelsea con un atteggiamento tipico italia­no, tutti arroccati in difesa per poi ripartire in contropiede, è stato smentito. Mourinho ha schierato una forma­zione con tre attaccanti puri più un trequartista, la sua Inter ha dato l’idea di essere una squadra forte, compatta, che sta bene fisicamente e attenta in campo.
Gli attaccanti si sono sacrificati nella fase difensiva e si sono fatti trovare pronti in quel­la offensiva. I centrocampisti han­no eretto un muro davanti alla loro difesa. In questa maniera il Chelsea è stato bloccato e non è stato in gra­do di fare la partita. Quindi con un atteggiamento positivo l’Inter è an­data a giocare a viso aperto un otta­vo di finale di Champions League su un campo difficile come quello di Londra e contro una grande squa­dra. Mi ha fatto piacere da italiano che l’Inter abbia superato il turno, so­prattutto per la classifica europea Uefa e per la partecipazione delle squadre italiane alla Champions League. Fino a quando ci saranno tre posti più uno per i preliminari, i nostri club potranno avere garanti­ti forti introiti che permettono di in­gaggiare campioni di grande spes­sore.
Questi ingredienti, unitamente al­la politica scelta dalla Roma e da al­tre società di abbassare i prezzi, consentono di tornare a giocare in uno stadio pieno
, dove sia i tifosi che noi calciatori possiamo vivere belle giornate di sport. Vedere l’Olimpico con 70.000 spettatori ti dà una cari­ca incredibile.
La Roma attraversa un periodo in cui è in debito con la fortuna
. Ci so­no state alcune situazioni che si so­no capovolte a nostro sfavore, ma in un campionato questo può accade­re, con l’alternanza di periodi fortu­nati e altri meno. Sono sicuro che porteremo a termine la stagione con la stessa determinazione che ha contraddistinto la Roma come grup­po nella fase centrale del torneo.
Questo campionato è ancora aper­to per tutte le posizioni di classifica: scudetto, Champions League, Euro­pa League, salvezza
. Anche squadre come il Siena, che sembravano spacciate, attualmente dimostrano di esprimere un ottimo calcio, sono in condizioni fisiche ottimali e non si sentono mai battute, come hanno dimostrato proprio i toscani davan­ti a una grande squadra come la Ju­ve. Quindi da qui alla fine del cam­pionato tutto è in gioco e ogni parti­ta può riservare sorprese. Per quello che riguarda il mio mo­mento, sto recuperando e sto cer­cando di trovare una condizione fi­sica sufficiente. E’ chiaro, vorrei mettermi a disposizione della squa­dra il prima possibile, ma questo sa­rà fatto al momento giusto, tra la fi­ne di marzo e l’inizio di aprile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>