Totti: “Col Chievo partita strana. Barcellona squadra stellare”

di Redazione Commenta


Ecco l’articolo di Francesco Totti sulle colonne del Corriere dello Sport:

Le ultime due giornate di campionato ci avevano offerto due grandi opportunità per poter arri­vare alle posizione di vertice della classifica, ma per motivi diversi siamo riusciti a portar via solo un punto dalle due trasferte. Contro il Palermo non abbiamo giocato una gara all’altezza delle nostre possi­bilità, abbiamo affrontato una squadra ben organizzata che ci ha puniti nel secondo tempo, mentre quella con il Chievo è stata una partita strana, soprattutto per le condizioni del terreno di gioco, che ci ha penalizzato perchè in questi casi la squadra più tecnica è quel­la che subìsce più danni. Un cam­po totalmente impraticabile, sul quale si sono disputate nell’arco di dieci giorni una partita di rugby e tre di calcio. Un campo pieno di in­sidie, che rappresentava un peri­colo per i giocatori in campo. Ci siamo trovati in vantaggio di due gol, ma non siamo riusciti a gesti­re questo vantaggio nella ripresa. Un’eventuale vittoria avrebbe per­messo di fare un bel salto in avan­ti in classifica. Certo, diventa diffi­cile da spiegare come sul 2-0 si può essere rimontati ma le motivazioni possono essere tante. Il pareggio è arrivato a causa di episodi negati­vi e soprattutto per le condiziini del campo, che ci ha impedito di gestire la partita con il possesso palla durante il secondo tempo. Oggi ci attende una trasferta in­sidiosa in Romania, dove si decide la qualificazione agli ottavi di finale di Champions. Superare il turno significherebbe centrare un obiet­tivo prefissato all’inizio della sta­gione e poi potremmo concentrar­ci fino a febbraio solo sulle prossi­me giornate di campionato. Le nomination del Pallone d’oro di quest’anno di Messi, Inie­sta e Xavi, che provengono dal set­tore giovanile del Barcellona, cre­do stiano a testimoniare un ulterio­re successo per una squadra stella­re e storica allenata dall’amico Guardiola, che per un anno è stato mio compagno di squadra, cresciu­to anche lui nello stesso club. Mi auguro che tutte le squadre italia­ne rimaste vadano avanti nelle coppe internazionali, per poter re­galare ancora ai massimi livelli ai tifosi lo spettacolo della Cham­pions League.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>