Roma: quando il confronto serve

di Redazione Commenta


Spread the love

 Dal Corriere dello Sport:

Il chiarimento c’è stato. E Claudio Ranieri non è stato tenero. Prima dell’allenamento il tecnico ha riunito la squadra per quasi venti minuti nella sala riunioni, con il video acceso, con le immagini della partita di Palermo. Domenica la Roma ha incassato tre gol, tutti nati da errori individuali dei giocatori giallorossi. Il primo di Pizarro, il secondo di Menez, il terzo di Simplicio. Il tecnico ha fatto rivedere le immagini salienti nei minimi particolari e ha alzato il tono delle voce per stigmatizzare gli errori commessi. «Non siamo stati una squadra, ognuno giocava per sé», il senso del discorso dell’allenatore. Che poi ha messo l’accento sui movimenti difensivi sbagliati: «Abbiamo preso il primo gol con sette uomini a difendere contro tre avversari, è inammissibile». Il tecnico ha anche messo in rilievo i mo vimenti sbagliati di alcuni giocatori, in particolare gli attaccanti. «Non abbiamo giocato da squadra, tutti hanno commesso errori, nessuno escluso». A Menez è stato fatto notare che è stato troppo individualista. Da parte della squadra non ci sono state repliche di fronte alla requisitoria di Ranieri, ma c’è stato un confronto an che tra i giocatori, dopo i momenti di tensione che si sono vissuti domenica sera a Palermo tra qualche com­pagno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>