Roma, Mexes è lontano. Si pensa a Lugano

di A.B. Commenta

Sebbene le speranze del tifo giallorosso siano quelle di continuare a vederlo in campo con la maglia della Roma, pare che il futuro di Philippe Mexes sia oramai scritto. Il francese andrà a rinforzare la retroguardia del Milan e il club capitolino è già alla ricerca di un sostituto. Si torna a parlare di una vecchia conoscenza, quel Diego Lugano accostato in passato alla Roma in più di una circostanza. Ne torna a parlare Il Corriere dello Sport, edizione odierna:

Un difensore centrale. Chiun­que sarà l’uomo destinato a concretizzare il primo mercato della nuova proprietà della Roma, una priorità sarà quella di acquisire un difensore centrale. Anche se questo vuo­le dire un’ulteriore conferma sul fatto che Philippe Mexes il prossimo anno vestirà il rossonero del Milan.

LA PISTA – Tra queste tante te­lefonate, alcune ritenute perlomeno inop­portune dall’altra parte dell’Atlantico, ce ne è stata una anche diretta al procuratore ita­liano di Diego Lugano, uruguaiano, passa­porto italiano, ventinove anni, difensore centrale di grande personalità, leader della sua nazionale, tra l’altro vecchia conoscen­za a Trigoria visto che pure la scorsa stagio­ne, quando ancora non si riusciva a capire come sarebbe andato a finire l’affare Nico­las Burdisso, il giocatore era stato contatta­to per capire che margini di trattativa ci fos­sero per portarlo in Italia. I margini c’erano, poi non se ne fece più nulla anche perché, in cambio di otto milioni all’Inter, Burdisso ri­tornò a Trigoria dove, oltretutto, da qualche settimana, lo stava aspettando pure il fra­tello Guillermo.
SEGNALI –
Ora la situazione potrebbe ripeter­si. Il contatto per il giocatore uruguaiano già c’è stato e la risposta è stata la stessa, cioè che Lugano non avrebbe nessun tipo di dif­ficoltà a trasferirsi in Italia, anzi per dirla tutta non vede l’ora di potersi confrontare con un campionato un tanti­nello più competitivo e in co­pertina di quello turco, pur rispettabilissimo. […] Tanto è vero che non più tardi di una decina di giorni fa, uno dei suoi procuratori ha avuto un approfondito contatto con l’Ar­senal a Londra dove Wenger vorrebbe por­tarlo per coprire il buco lasciato da Gallas.
STRATEGIE – Il bello, o il brutto fate voi, di questa storia, è che questa vicenda, al mo­mento non ha avuto nessun tipo di via uffi­ciale da parte della nuova proprietà. Che, a quanto ci risulta, non ha ancora ufficializ­zato (o no?) i suoi uomini di mercato. Sarà curioso vedere come andrà a finire. Anche, anzi soprattutto, a chi ha fatto quelle tele­fonate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>