Roma-Juventus, Luis Enrique e i problemi di formazione

di Redazione Commenta


Il nervosismo di Osvaldo, il quasi accordo per il prolungamento del contratto di De Rossi e molte assenze.

Così la Roma si sta preparando alla sfida di lunedì contro la Juventus, che ieri ha battuto il Bologna in Coppa Italia ai tempi supplementari grazie all’ormai solito Marchisio, che in estate sarebbe potuto arrivare alla corte di Luis Enrique. Luis Enrique che, stavolta per necessità, deve rivoluzionare la formazione da mandare in campo nello posticipo dell’Olimpico.

Il reparto falcidiato da infortuni e squalifiche è la difesa: Burdisso e Kjaer sono out, Cassetti quasi e Juan è stato fermato dal giudice sportivo dopo l’espulsione di Firenze. Giudice sportivo che ha impedito anche a Gago e Bojan di giocare contro la capolista. Il tecnico giallorosso sta pensando di arretrare De Rossi vicino a Heinze e rilanciare il giovane Viviani in cabina di regia, dopo le due prove nel turno preliminare di Europa League contro lo Slovan Bratislava.

Altro discorso se l’asturiano dovesse recuperare Cassetti; in questo caso tutto rimarrebbe al posto giusto, anche se con Luis Enrique non si può mai sapere. In attacco Totti e Lamela stanno aspettando di conoscere il compagno che formerà il tridente. Osvaldo è in vantaggio su Borriello, anche se ieri il numero 9 ha disputato la partitella con le riserve.

Photo credits | Getty Images


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>