Roma: ecco Adriano, in punta di piedi

di A.B. Commenta

Adriano torna ad allenarsi sul campo. E per la Roma non può che essere una buona notizia visto che – sebbene l’acquisto di Marco Borriello consenta a Claudio Ranieri di lasciare l’Imperatore a recuperare con calma – il brasiliano ha ricevuto un attestato di stima importante anche dal Commissario tecnico dei carioca, Mano Menezes. Da Il Romanista:

Buone notizie per Adriano. L’Imperatore ieri pomeriggio si rivisto in campo dopo l’infortunio muscolare subito in allenamento prima dell’inizio del campionato, e già per questo ci sarebbe di che essere soddisfatti, ma le buone notizie per lui non finiscono qui. Perché ieri il nuovo commissario tecnico del Brasile, Mano Menezes, gli ha riaperto le porte della Seleçao.

Il successore di Dunga, che proprio ieri mattina in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, aveva espresso dei dubbi sull’attaccante giallorosso («Ci si può fidare di Adriano? Ha avuto tante possibilità. Ma i risultati? E dire che la natura gli ha regalato qualità calcistiche incredibili») in un’altra intervista, stavolta rilasciata a Sport Week, il magazine della rosea, ha detto che lo prenderà in considerazione per un posto nella Nazionale che cercherà di vincere il titolo in casa nel 2014. Menezes, che in Brasile ha già dimostrato di saper gestire al meglio situazioni delicate (al Corinthians allenava Ronaldo), ha paragonato la situazione di Adriano a quella di Ronaldinho, anche lui alla ricerca di un posto nella nuova Seleçao, equiparando i discorsi e lasciando aperte le porte della Nazionale per entrambi. «Ronaldinho e Adriano hanno ampie possibilità di tornare in nazionale. Nel 2014 l’Imperatore avrà 32 anni e se giocherà bene nella Roma avrà le sue opportunità anche in nazionale».  Uno stimolo in più per l’Imperatore, che al suo rientro dovrà combattere per conquistare un posto in squadra e per superare la concorrenza in giallorosso. (…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>