Infortunio Riise: Ranieri punta su Castellini

di Redazione Commenta


Dalla Gazzetta dello Sport:

Il 25 agosto, con la stessa meraviglia di un bambino a Disneyland, guardandosi attorno e dandosi un pizzicotto, Paolo Castellini disse una frase talmente vera, umana, da suscitare tenerezza. «Per me la Roma è un’emozione devastante». Proprio così, viva la sincerità. Fu come mettersi a nudo, senza filtri, senza tralasciare nulla: i sentimenti, innanzitutto. Così forti da sentirsi devastato, appunto. E forse, al primo impatto, anche inadeguato. «Già portare la borsa di questa società mi responsabilizza» disse ancora Castellini. Ce la farà? Era il 25 agosto. Un paio di settimane dopo, la prospettiva di Paolo Castellini è cambiata. Oggi e per i prossimi venti, trenta giorni, la sua borsa la porterà qualcun altro. Lui dovrà scendere in campo, dimostrare di aver smaltito l’emozione, reggere l’urto con il calcio di alto livello e le responsabilità che questo comporta. Insomma, come si dice in questi casi, non dovrà far rimpiangere John Arne Riise. Ce la farà? Non ce la farà? A Trigoria sono fiduciosi. E soprattutto non hanno dubbi: con Cagliari e Bayern Monaco, e anche dopo, forse fino al 16 ottobre, giorno di Roma-Genoa, giocherà Castellini. «Altrimenti — è il ragionamento— che lo abbiamo preso a fare? È veloce, sa spingere e difendere, a Parma con noi fece bene», dicono dallo staff di Ranieri. Castellini, però, non è l’unica soluzione a disposizione del tecnico. Ce ne sono un altro paio. Lo spostamento di Cassetti a sinistra con Burdisso a destra; oppure l’impiego, molto remoto, della difesa a tre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>