Per Osvaldo si fa avanti anche il Napoli

di Mattia83 Commenta


Daniel Pablo Osvaldo non avrà altro che l’imbarazzo della scelta della nuova squadra in cui giocare se davvero, come ormai pare scontato, lascerà Roma dopo soli due anni trascorsi in maglia giallorossa. La sua partenza non è in dubbio perché il rapporto tra l’attaccante e l’ambiente romanista è ormai arrivato alla completa rottura, e diversi fattori hanno contribuito a logorarlo. Innanzitutto la polemica con Zeman ad inizio campionato, nata dopo le parole del boemo che aveva puntato il dito contro l’italo-argentino accusandolo di scarso impegno in allenamento; quindi l’episodio del calcio di rigore sbagliato contro la Sampdoria, con Osvaldo che ha tolto il pallone dalle mani di Totti, incaricato della battuta. Infine i diversi episodi di nervosismo dell’attaccante che spesso si è lasciato andare a reazioni scomposte, come nel caso dell’espulsione di Bergamo contro l’Atalanta, causata da una gomitata all’atalantino Matheu, che ha messo in difficoltà la squadra lasciandola in dieci; o ancora l’episodio capitato nell’ultima partita di Palermo dove ha ricevuto un’ammonizione, per un fallo di reazione contro un avversario, che lo costringerà a saltare il derby contro la Lazio. Ormai Osvaldo viene fischiato regolarmente dai tifosi giallorossi allo stadio, e a questo punto una sua permanenza alla Roma non è ne nel suo interesse che non in quello della società.

Diversi club  si sono messi sulle tracce del bomber italo-argentino, tra cui: Juventus, Fiorentina, Anzhi e Tottenham. Di ieri la notizia di un interessamento dello Spartak Mosca, ma l’offerta dei russi per il giocatore è stata immediatamente rispedita al mittente dallo stesso Osvaldo desideroso di misurarsi in un campionato di maggiore prestigio, che soddisfi le sue aspettative. Una pista percorribile può essere quella che porta al Napoli, ma solo in caso di partenza di Cavani al Real Madrid o al Manchester City, le uniche squadre che possono spendere i 63 milioni richiesti dal presidente partenopeo De Laurentis per lasciare partire il fuoriclasse uruguaiano. La Roma lascerà partire senza rimpianti Osvaldo, che era stato due anni fa il vero e proprio fiore all’occhiello del mercato romanista, tant’è che il ds Sabatini spese ben 20 milioni di euro, bonus compresi, per strapparlo all’Espanyol; ma chi si presenterà alla porta di Trigoria per assicurarsi il giocatore, dovrà presentarsi con un’offerta non inferiore ai 15 milioni di euro.

Maciej Lesiewicz


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>