Parma-Inter, la Roma “punta” i nerazzurri

di Redazione Commenta


Da Il Romanista:

A prescindere da come si concluderà il posticipo di questa sera al “Tardini” di Parma, da qui alla sfida con la Roma ad attendere l’Inter c’è un calendario che può nascondere più di qualche insidia. Perché i nerazzurri di Mourinho, prima di affrontare Totti e compagni, troveranno lungo il proprio cammino tutte avversarie in lotta per qualche traguardo. Domenica prossima la capolista sarà impegnata a Napoli, dove dovrà guardarsi con attenzione dagli azzurri allenati da Mazzarri. Di seguito l’Inter troverà a San Siro la Sampdoria, formazione più che mai discontinua quanto a rendimento ma non più da quando ha messo fuori rosa Cassano: i blucerchiati sognano addirittura la Champions League, l’Europa sicuramente. Poi, più o meno sugli stessi livelli, Julio Cesar e soci affronteranno in trasferta l’Udinese. Impossibile da vincere sicuramente no, ma qualche difficoltà potrebbero trovarla. L’Udinese vista di recente, prima con la Roma in Coppa Italia poi nella gara di campionato col Napoli, si sta riportando in car eggiata dopo un periodo vissuto un po’ in affanno. La cura De Biasi inizia a funzionare: di sicuro l’Inter si troverà una squadra combattiva che non vuol più sentore parlare di rischio B. Dopo Udine, i campioni d’Italia in carica si misureranno in casa con il Genoa, dove Milito troverà gli ex compagni.
Più o meno le difficoltà sono sullo stesso livello del confronto con i friulani, una partita facile (me nemmeno troppo) solo in linea teorica ma che invece può andare a creare parecchi fastidi. Ulteriore passo in avanti, a quattro giornate dalla partita con la Roma, sarà la trasferta di Catania. Gli etnei devono conquistare punti salvezza poi, come dimostrato nella vittoria esterna sulla Lazio dell’ex Ballardini, stanno ritrovando fiducia in sé stessi. Quindi, da un capo all’altro della Sicilia (come accadde alla Roma nel girone d’andata) e la domenica dopo Mou e suoi uomini giocheranno a Palermo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>