A Monaco una Roma con i cerotti

di Redazione Commenta


Spread the love

 Infortuni eccellenti per la prima giallorossa in Champions League: della sfida tra Bayern Monaco-Roma, non saranno parte Mexes, Vucinic e Taddei. Nicolas Burdisso chiamato al riscatto dopo la sciagurata prestazione di Cagliari mentre Claudio Ranieri dice: “Gli avversari non ci spaventano“. Da Leggo:

Difficile dire quale sia la partita più importante della Roma in questi giorni: se quella conto il Bayern Monaco, difficile debutto in Champions a pochi giorni dall’1-5 di Cagliari, o piuttosto quella che si gioca dietro le scrivanie per l’acquisizione della società. Lo si scoprirà stasera, al fischio di chiusura del match all’Allianz Arena.

Se il risultato per gli uomini di Claudio Ranieri sarà soddisfacente, si potrà guardare con più serenità anche a tutto il resto. La scoppola in campionato ha gettato ombre insospettabili sulla stagione giallorossa. Per questo, la presidentessa Rosella Sensi ha seguito la squadra nella trasferta tedesca: «Siamo tutti arrabbiati e dispiaciuti – ha ammesso -. I ragazzi non si aspettavano questo inizio. Sono qua perché ci tengo molto che le cose vadano bene». Della comitiva non fanno parte gli ultimi due infortunati eccellenti Mexes e Vucinic, che, come precisa una nota del club, “proseguiranno a Trigoria il percorso fisioterapico riabilitativo iniziato nei giorni precedenti”. Sorride amaro Ranieri, che contro i vicecampioni di Champions di Van Gaal schiererà quel che rimane: «Voglio una reazione, il Bayern non ci spaventa». Poi ne ha per Van Gaal, scettico su Totti («Francesco è decisivo») e per i giornalisti («Dopo Cagliari avete sparato sul pianista, non va bene…»). La gravità dell’emergenza-infortuni si riflette nella probabile presenza in panchina di Adriano, ancora in fase di riabilitazione ma arruolato “per forza”. Ci sarà regolarmente Burdisso, che dopo il fallo su Conti è stato squalificato in campionato per 2 turni. L’Inter ha tuonato: «Troppo pochi, sarà di nuovo disponibile al 5° turno, contro di noi».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>