Mercato Roma, sei nomi per la panchina. Torna Peruzzi come dirigente?

di Redazione Commenta


Dal Corriere dello Sport:

Qualcuno ieri dava Walter Sabatini in partenza per l’Argentina. In realtà ieri il neo-direttore sportivo giallorosso ha incontrato un’altra volta Angelo Peruzzi (l’ultimo colloquio risaliva a venti giorni fa) e sono state poste le basi per far tornare l’ex portierone di Blera a Trigoria, da dove se ne andò venti anni fa. A Peruzzi è stato proposto l’incarico di dirigente addetto alla squadra. Devono essere definiti meglio competenze e ingaggio, ma c’è la massima volontà di convincere Peruzzi a lasciare la Nazionale e tornare alla Roma. Un ritorno che farebbe felicissimo Francesco Totti, grande amico dell’ex portiere.
PISTA ESTERA – Sabatini e Baldini sono al lavoro per cercare l’allenatore. Le prime scelte erano Guardiola, Ancelotti e Villas Boas. Sono sfumate quasi tutte e tre, solo per il portoghese Baldini ha ancora una piccola speranza e lo incontrerà nei prossimi giorni. Ma per forza di cose bisogna scendere di livello. I due dirigenti stanno studiando i campionati europei. Hanno sei candidati, tra gli allenatori che giocano un certo tipo di calcio (offensivo) e che sono ai vertici nei lo­roPaesi. Una candidatura importante è quella di Didier Deschamps, allenatore del Marsiglia, il tecnico che riportò in serie A la Juventus. Ha 42 anni, ma ha già una notevole esperienza in panchina. Si è giocato fino all’ultimo lo scudetto in Francia con il Lilla di Garcia, un altro allenatore apprezzato dai nuovi dirigenti, ma che avrebbe bisogno di un periodo di rodaggio in Italia. Deschamps è già pronto, conosce la lingua e il campionato italiano. Sotto osservazione anche Domingos, l’altro portoghese che ieri ha giocato la finale di Europa League contro Villas Boas. Ma dallo Sporting Braga dovrebbe passare allo Sporting Lisbona. Ha già un impegno sulla parola.
PROFILO – Si cercano allenatori con un certo profilo, non condottieri, ma giovani che abbiano idee. Quello di Allegri è l’esempio da seguire. Un altro tecnico emergente è Unai Emery del Valencia. Ha ripor­tato in Champions League la squadra spagnola. I dirigenti gli hanno già proposto il rinnovo del contratto, lui ha preso tempo. In Italia non ci sono soluzioni che vadano bene. Delio Rossi è considerato un ottimo allenatore e ha un buon rapporto con Sabatini, ma il suo passato laziale è troppo ingombrante. Sabatini parlerà anche con Stefano Pioli. E’ stato va­lutato anche Serse Cosmi, un tecnico che meritereb­be un’altra chance e che è tifoso della Roma. Ma l’identikit del nuovo allena­tore della Roma è diverso. (…)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>