Max Tonetto: Pensiamo al quarto posto prima

di Redazione Commenta


Spread the love

Parla lui e subito è un evento. Perchè mai è partita da lui un accenno di polemica, mai una dichiarazione fuori posto e mai un’intemperanza nei confronti dell’allenatore. Ecco perchè quando Max Tonetto parla tutti si sorprendono: per via di quella semplicità di parole che nello spogliatoio è fondamentale a tenere unito un gruppo.

Ha scelto come cornice il Campidoglio e non crediamo per motivi simbolici. Tonetto era presente ad una conferenza stampa in occasione della presentazione del libro “La terza porta, vita breve di un giovane campione” di Vito Manduca, dedicato ad Alessandro Bini, il ragazzo deceduto un anno fa accidentalmente sul campo dell’Almas, storica società di calcio giovanile della capitale.

“Io ho tre figli e vado spesso a vedere in giro sui campi a vederli giocare. Mi dispiace che questa iniziativa prenda spunto da una tragedia, significa che c’è poca prevenzione e questo spero cambi grazie a loro.  Per quanto riguarda la sicurezza sui campi ci vuole tempo, ma è importante che la situazioni cambi in maniera definitiva”

Riguardo la gara di ieri, il terzino dichiara:” Sto bene, venivo da tre mesi di inattività e non pensavo di giocare subito. Mi ci voleva forse un pò di adattamento, ma c’è stato bisogno subito e sono stato molto felice per questo. La squadra ha giocato bene, stiamo ritrovando uno smalto eccezionale”

“Abbiamo fatto vedere grande calcio, come sempre da quando c’è questo allenatore.” Tonetto parla poi dell’infortunio a Cicinho: “Io quest’anno ho gia dato,non mi era mai capitato di stare fermo così tanto. La sfortuna si accanita un pò ma Spalletti ha una rosa ampia e sa trovare le soluzioni ideali.”

Quindi obiettivo quarto posto?:” Prima pensiamo ad arrivare li, poi se saremo ancora in tempo guarderemo anche al terzo”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>