Lecce – Roma 1-2: le dichiarazioni dei protagonisti. Montella: “Bene nel primo tempo, possiamo fare di più”. Perrotta: “Martedì possiamo farcela, ci crediamo”. De Rossi: “Ranieri? Ognuno ha la sua opinione”. Montali: “Adriano? Stiamo cercando una soluzione intelligente”. Borriello: “Gioco io e vinciamo”

di A.B. Commenta

Vincenzo Montella a Roma Channel:
“Sono tre punti importantissimi per una serie di motivi. La squadra mi è piaciuta nel primo tempo, mentre nel secondo siamo calati. Positiva la voglia e la forza di reagire. Scacciati i fantasmi? Speriamo. Da domani penseremo a Donetsk. I ragazzi possono fare di più e lo sanno. Siamo sulla strada giusta. A un certo momento faticavamo a salire ma è stata ammirevole la voglia di reagire. Ho visto segnali positivi. Il Lecce aveva subito 16 gol nell’ultimo quarto d’ora e noi 12, non abbiamo smentito le statistiche”.
Conferenza stampa di Montella
“Vittoria meritata, abbiamo sempre cercato di fare la partita. Abbiamo incontrato Lecce pieno di qualità. Spero di non dover mai contestare le decisioni arbitrali. Io vengo dal settore giovanile: cercavo di insegnare ai ragazzi di non lamentarsi. Abbiamo sofferto ma adesso vogliamo riconquistare l’Olimpico. Pizarro? Il rigorista è lui”.

Montella a Sky Sport
“Ho visto una buona partita, a volte abbiamo esagerato nel tener palla ma abbiamo creato occasioni e rischiato pochissimo. Nel secondo tempo salivamo di meno. Poi c’è stato l’episodio del gol che vorrei rivedere e la nostra voglia di vincere. Abbiamo vinto con merito. Borriello sottotono? No, ha fatto bene, ha combattuto e ha fatto salire la squadra. Siamo sulla strada giusta ma possiamo fare molto meglio. In Ucraina credo che ce la possiamo fare, andremo per vincere. Il rigore? Pizarro voleva tirare, poi lo voleva lasciare a Marco. Poi ha cambiato idea. Dobbiamo migliorare sulla sinistra ma il gol lo abbiamo fatto su quella fascia. Quattro attaccanti assieme? Questa squadra li può sopportare, ma non in questo momento. Menez può giocare da tutte le parti. Il calo della ripresa è qualcosa di prettamente mentale, ma poi abbiamo avuto la forza di andare a fare il 2-1, anche se su rigore”.

Simone Perrotta a Sky Sport:
“E’ cambiato il modulo, è cresciuto l’entusiasmo. La squadra oggi ha disputato un grandissimo primo tempo, ci abbiamo creduto fino alla fine. Vincere al 90′ è fortuna, stavolta è girata per noi. Stiamo ritrovando brillantezza, questo è un modulo che conosciamo bene”. Pizarro e Borriello volevano tirare il rigore, li tira meglio Pizarro di Borriello. Il Pek? E’ un giocatore che conosciamo, è unico per caratteristiche. Ma Greco e Brighi al suo posto hanno fatto bene. Le considerazione del mister Ranieri? Bisogna rispettarle. Alcune cose le condividiamo, altre no. Ma nello spogliatoio ci abbiamo riso su. A due punti dal quarto posto? E’ una settimna intrigante, ma se sei una grande squadra come la Roma settimane simili devono esserci. Martedì? Siamo fiduciosi, ci crediamo, possiamo farcela”.

Perrotta a Roma Channel:
“VIttoria arrivata in extremis, importante anche per questo. Abbiamo fatto una grande partita, tenuto palla. Nel secondo tempo abbimo subito un po’. Stiamo metabolizzando i nuovi metodi di allenamento, dobbiamo arrivare tra le prime 4: è l’obiettivo minimo. Prima non era solo demerito di Ranieri. Quando si cambia allenatore c’è qualcosa che ti porta a dare qualcosa in più. Montella è diverso, ma riportare l’entusiasmo spetta a noi”.


Daniele De Rossi a Sky Sport:
Il rigore? Stavamo parlottando. Il rigorista è Pizarro, quindi l’ha tirato lui. Nello spogliatoio c’è entusiasmo ma anche il rammarico per i tanti punti persi. Speriamo di non ripetere certi scivoloni. le dichiarazioni di Ranieri? Non è facile giudicarle. Il mister è una persona che poteva diventare uno dei più importanti della storia della Roma. Quest’anno c’è stato qualche nervosismo ma era dovuto ai risultati che non arrivavano. Non penso che ci siano persone sole, tanto meno il simbolo di questa squadra ma ognuno ha la sua opinione. Pizarro? Sono 4-5 anni che ci gioco insieme. I risultati sono sempre arrivati”.


Gian Paolo Montali a Sky Sport:
“Il calcio mi ha insegnato che fino alla fine può succedere qualunque cosa. Abbiamo fatto 7 punti nelle ultime tre partite, va bene così.
Sono felice per l’atteggiamento dell’allenatore e della squadra.
Ranieri? Fa una dichiarazione al giorno. Non ci riconosciamo nelle parole dette, capiamo la sua amarezza, è un tifoso della Roma, voleva coronre un sogno con questa squadra.
Non voglio fare polemica, nel calcio bisogna avere un atteggiamento distaccato.
Adriano? Stiamo parlando col procuratore per trovare una soluzione intelligente. La nuova Roma?
Abbiamo un allenatore che sta lavorando bene, siamo contenti, Lo Shaktar? Dovremo fare l’impresa e andare oltre i limiti.
Non siamo al 100% del potenziale, dovremo osare.
Andiamo lì con coraggio, per riprovarci a tutti i costi”.

Marco Borriello a Sky Sport:
“Questa vittoria significa tanto perchè se nelle altre partite perdevamo negli ultimi 20 minuti, ora abbiamo vinto. Io e Pizarro? Il rigorista è lui. Mentre stava per tirare mi ha detto se lo tiravo io, poi però se l’è sentita. Il 4-2-3-1? Bisogna adattarsi. A Bologna abbiamo vinto con me in campo, oggi abbiamo vinto. Guardiamo partita dopo partita. Martedì è una gara molto importante per il futuro della Roma. Ce la metteremo tutta”.

Borriello a Mediaset:
“E’ una vittoria importante perchè nelle ultime partite prendevamo gol nei minuti finali. Il rigorista scelto da Montella è Pizarro: mi ha detto se volevo calciarlo io ma poi l’ho lasciato a lui. Champions e derby? Ce la mettermo tutta, possiamo vincere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>