Juan-Pizarro: infortuni col giallo

di Redazione Commenta


Dal Corriere dello Sport:

Adriano in Brasi­le. Pizarro in tribuna. Juan in panchina. Vucinic a casa. Simplicio sostituito. Perrotta infortunato. Sei giocatori (ma potrebbero essere di più) per approfondire il caso Roma. Perché se non è un caso questo, allora non lo è nulla, nonostante che gli im­bonitori cittadini negli ultimi mesi non abbiano fatto altro che descriverci l’isola felice di Trigoria. Ma quale isola, l’isola non c’è e non c’è mai stata. MISTERI – Prendiamo il caso di David Pizarro, ultima par­tita riconosciuta, Palermo-Roma, ventotto novembre dello scorso anno. Sabato scorso dopo conciliaboli, consigli, inviti, ordini, il no­medel cileno è tornato a far parte del­la lista dei convocati. «Ho fatto un atto di forza» ha detto Ra­nieri nella conferenza stampa della vigilia, maga­ri convinto di essersi certi­ficato autore­volezza, quando inve­ce in realtà era una con­fessione, la dichiarazione di un fallimento. Del resto De Rossi era squalificato, chi meglio del cileno play-maker davanti alla difesa? Non c’erano certezze che avreb­be fatto parte della formazio­ne iniziale, l’unica era che comunque il nome di Pizarro avrebbe fatto parte della li­sta dei diciotto giocatori da consegnare all’arbitro, anche perché in caso contrario sa­rebbe stato meglio lasciarlo a Roma a curarsi e allenarsi. Invece, tribuna.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>