Graziani: “Spalletti è un vero signore, ma Ranieri è l’uomo giusto”

di Redazione Commenta


Ciccio Graziani, ex attaccante giallorosso, è intervenuto alla trasmissione radiofonica della Signora in Giallorosso e ha commentato il momento che sta attraversando la Roma: “E’ una situazione preoccupante. Con tutta la riconoscenza per la famiglia Sensi, va detto che non ci sono le risorse economiche per allestire una squadra competitiva per vincere. Se questa proprietà fosse stata affiancata da forze nuove, avrebbe avuto le possibilità per investire sul mercato. Il momento del tifoso? E’ la parte nobile del calcio. In particolare, i sostenitori della Roma sono molto passionali ed oggi sono rammaricati e rattristati, anche alla luce della scorsa stagione in cui non è stato centrato l’obiettivo Champions. Suscita grande tristezza vedere, ad esempio, Inter e Juventus lì davanti, mentre gli obiettivi giallorossi vanno ridimensionati. Meglio Spalletti o Ranieri? Io mi sarei tenuto volentieri Spalletti – continua l’ex gloria giallorossa – Senz’altro, nell’ottica di un cambio di panchina, Ranieri è l’uomo giusto anche per la sua profonda romanità. L’amarezza è per come è finita con Spalletti anche perché non sapremo mai la verità su come siano realmente andate le cose. Anche se i problemi sono stati legati ai mancati acquisti sul mercato, a mio avviso, occorreva fare una conferenza stampa e spiegare la situazione alla gente, dire la verità. Di certo, avendo rinunciato a tutti quei soldi, Spalletti si è comportato da vero signore. E va applaudito per questo. Non c’è una formazione fissa? Oggi si gioca moltissimo. Ci sono partite ogni tre giorni e anche la velocità di gioco è aumentata. Un tempo si facevano una trentina di partite all’anno, oggi si arriva a disputarne anche sessanta. E’ inevitabile che le rose si siano ampliate e non ci siano formazioni titolari. Totti? 
Totti da solo non può cambiare la situazione. Bisogna che il gruppo si ricompatti, ritrovi l’entusiasmo e la voglia di fare per tornare ad essere competitivi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>