Primavera, De Rossi: “Contava vincere, bene nella ripresa”

di Redazione Commenta


Un esordio positivo, che serve anzitutto a costruire il morale di un gruppo che può arrivare lontano. I ragazzi della Primavera hanno archiviato la pratica Frosinone grazie ad un acuto di Pettinari, puntuale a raccogliere un lancio al bacio di Frasca e trafiggere l’estremo avversario quando si era già nei minuti di recupero della ripresa.

Di fronte ad una bella realtà quale è il Frosinone – per altro ben rodato anche nel campionato di Cadetteria dove gli uomini di Francesco Moriero stanno mostrando bel gioco e raccogliendo frutti sorprendenti – i ragazzi di mister De Rossi ce l’hanno messa tutta.

La gara poteva essere sbloccata molto prima ma, errori di mira e imprecisione a parte, si sono subite scelte arbitrali quantomeno dubbie. Il day after in casa giallorossa è sereno: c’è la consapevolezza di aver fatto ciò che andava fatto – vincere – e di avere più di una miglioria da apportare.

A prendere la parola è stato proprio il tecnico Alberto De Rossi, in una intervista rilasciata a romagiallorossa.com:

“Ancora decisivo Pettinari, già in grande spolvero fin dalla Coppa Italia, ma hanno giocato bene un po’ tutti. Nella ripresa abbiamo fatto il salto di mentalità, dopo che la prima frazione di gioco ci aveva visto protagonisti a metà (in particolare, i giallorossi hanno sprecato un paio di buone occasioni, ndr). Quello che ho visto nel secondo tempo mi è piaciuto: la Roma col piglio delle grandi squadre. Le decisioni arbitrali non le ho condivise tutte, ma ci può stare: di sicuro, c’era un fallo da rigore su Pettinari. Mi è sembrato piuttosto netto”.

La chiave di volta, secondo le dichiarazioni del tecnico, è arrivata dopo i 15′ minuti di intrevallo:

“Certo, nella prima fase non siamo stati impeccabili, anzi: potevamo fare di più e farlo meglio. Il caldo ha influito, ma non va dimenticato che il Frosinone ha giocato una gara attenta soprattutto in fase difensiva: si sono arroccati dietro ed è stato difficile trovare spazi. La ripresa parla da sola: siamo scesi in campo per fare risultato e ci siamo riusciti: abbiamo segnato alla fine, ma si poteva sbloccare anche prima perchè le occasioni non sono mancate. Oltre che mentalmente ci siamo anche fisicamente”.

In appendice, pare opportuno dire che l’infortunio a Buono non dovrebbe destare alcuna preoccupazione e che Zamblera – nemmeno in panchina – non è ancora in condizioni ottimali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>