Castan: “Il pareggio non mi soddisfa, dovevamo vincere”

di Mattia83 Commenta


Neanche al suo secondo tentativo il difensore verdeoro Leandro Castan è riuscito a vincere il derby. Al termine di Roma-Lazio il difensore giallorosso ai microfoni di Roma Channel non ha nascosto il suo disappunto per l’esito della partita. “Non sono felice per il pareggioha ammessodovevamo vincere. Il calcio è così, nel primo tempo abbiamo avuto difficoltà, ma nel secondo tempo abbiamo giocato meglio noi. Era una gara importante, ma ora pensiamo solo al Torino”. Adeguandosi allo schieramento offensivo della Lazio che in attacco ha schierato Klose come unica punta, il tecnico della Roma ha optato per una difesa a quattro, con due centrali per contrastare il tedesco, e due laterali di spinta, abbandonando il modulo 3-5-2 che era stato utilizzato nelle ultime uscite. Castan non ha avuto alcun problema a ritornare allo schieramento difensivo a quattro e non ha concesso spazio a Klose, che non si è mai reso pericoloso dalle parti di Stekelenburg.

Castan non ha mancato di riservare parole di incoraggiamento nei confronti del suo compagno di reparto, il connazionale Marquinhos, che toccando ingenuamente con un braccio il pallone in area di rigore ha provocato il tiro dal dischetto per la Lazio, che per fortuna della Roma Hernanes ha calciato fuori. “Solo chi gioca sbaglia, vale anche per Marquinhos, è un bravo giocatore“, ha spiegato Castan. Prima di sbagliare il rigore, che portando la Lazio sul 2-0 avrebbe potuto tagliare le gambe alla Roma, il ‘Profeta’ ha realizzato il gol del vantaggio laziale e Castan commentando l’azione del compagno nella Selecao ha detto che il numero 8 biancoceleste” ha fatto finta di passare la palla e poi ha fatto un bellissimo gol. Lo conosco bene, è un giocatore bravo e complimenti a lui“.  Infine a proposito dei prossimi impegni della Roma il difensore brasiliano ha aggiunto che da qui a fine campionato “bisogna lavorare bene, le squadre sono tutte vicine, ma per fare bene bisogna vincere, ora c’è il Torino che è una squadra difficile. Se avessimo giocato a Palermo come abbiamo fatto oggi avremmo vinto“. Da qui il termine della stagione l’obiettivo in casa Roma sarà quello di mantenere la continuità di risultati per centrare la qualificazione in Europa League; senza dimenticare la semifinale di ritorno di Coppa Italia di Milano contro l’Inter: battendo i nerazzurri la Roma ritroverebbe proprio la Lazio, e sarebbe la prima volta nella storia dei derby in cui questo accede in una finale di Coppa Italia.

Maciej Lesiewicz


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>