Monchi da Pallotta per parlare di mercato

di Daniele Pace Commenta

pallotta-monchi

Il Ds Monchi è andato da James Pallotta, lunedì, con un volo per Boston, dove i due parleranno della nuova situazione che gli ottimi risultati della squadra ha portato. Certamente è ancora presto per parlare del futuro prossimo, il mercato di gennaio, ma intanto il Ds vuole iniziare a definire delle possibili strategie per la prossima campagna acquisti invernale. Poi c’è il rinnovo di Manolas.

La Roma è sorprendentemente in testa al girone di Champions, che tradotto in soldoni, significa 20 milioni in più che a Trigoria, e non solo, non si aspettavano il giorno dopo i sorteggi. Si può dunque investire, per tentare di proseguire il sogno europeo, e soprattutto cercare un sostituto per lo sfortunato Karsdorp. Inutile fare previsioni con un Ds bravo come Monchi, che sa mascherare benissimo i suoi interessi sul mercato. I tifosi e la società intanto possono ammirare la rivalutazione della rosa, che con i risultati brillanti di inizio stagione, vale 90 milioni in più. Le quotazioni salgono, a partire da Alisson, ora a 25 milioni (pagato meno di 8). Anche Bruno Peres vale qualcosina in più (3 milioni) rispetto ai 5 milioni di inizio anno, così come Manolas (ora 40 mln) e Fazio (10 mln). Schizza in alto la quotazione di Kolarov, da 5 a 15 mln, nonostante l’età. Juan Jesus va da 4 a 7 mln, mentre Nainggolan vale 10 milioni in più (70 mln, il più valutato), come Pellegrini (23 mln). Recupera molto Gerson, tornato ai valori di acquisto, e Perotti alza l’asticella di 10 milioni (25 milioni), esattamente come El Shaarawy. Anche Dzeko si rivaluta di 10 milioni, e arriva a 40 di quotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>