Squillo di Taddei e la Roma va

di Alessandro Zarfati 1


La Roma passa tra le mura amiche dell’Olimpico e scaccia la presunta flessione del dopo Atalanta. Con un acuto dell’ex Rodrigo Taddei la banda Spalletti riprende spedito il suo cammino verso il 4′ posto, in attesa di sapere cosa faranno domani le dirette concorrenti.

Unica nota stonata della serata è l’infortunio di Juan uscito alla fine del primo tempo, per una botta rimediata, in attesa di sapere con precisione di cosa si tratta e se il brasiliano è a rischio per la gara di martedì contro l’Arsenal.

ROMA (4-2-3-1): Doni, Cicinho(27′ st Filipe), Mexes, Juan (1′ st Diamoutene), Riise; Pizarro, Brighi; Motta, Baptista, Taddei; Totti(37′ st Montella).
A disposizione: Artur, Loria,Bertolacci, Stojan.
Allenatore: Spalletti.

SIENA (4-3-1-2): Curci, Zuniga, Portanova, Brandao, Del Grosso; Jarolim, Codrea, Galloppa; Kharja; Frick (14′ st Ghezzal), Maccarone.
A disposizione: Elefhteropolous, Ficagna, Rossi, Barusso, Coppola, Amoruso.
Allenatore: Giampaolo.

Arbitro: Gava di Conegliano Veneto.

Assistenti: Viazzi – Liberti.

Primo tempo non esaltante, le squadre si studiano e gli spazi sono chiusi. Dopo un paio di tentativi del Siena non andati a buon fine, sono i giallororssi a metà del primo tempo a rendersi pericolosi con Julio Baptista ben imbeccato da Pizarro, ma la chance del brasiliano è neutralizzata da Curci.

La bestia ci riprova due minuti più tardi su cross di Motta ma ancora una volta l’estremo difensore toscanoi ci mette una pezza.

Nella ripresa i ritmi sembrano crescere e la Roma tenta di approifittare del suo potenziale tecnico. Sempre Baptista si rende pericoloso all’inizio del tempo, ma al momento buono perde l’attimo. Risponde il Siena con un tiro di Maccarone neutralizzato da Doni.

Al 18′ la svolta della gara: punizione dalla tre quarti destra battuta da Pizarro in mezzo, il tentativo della difesa ospite di liberare l’area finisce sui piedi di Taddei, il quale tutto solo può prendere la mira e scoccare un tiro a giro, che stavolta Curci può solo raccogliere in rete.

La squadra di casa gestisce senza particolari patemi il vantaggio e conclude la partita su questo risultato, allontanando la presunta crisi.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>