Disfatta Roma contro l’Atalanta

di Alessandro Zarfati Commenta


ATALANTA (4-4-1-1): Consigli, Garics, Capelli, Manfredini, Bellini, Ferreira Pinto, Guarente, Padoin, Valdes ( 25′ st Parravicini), Doni(20′ st Plasmati), Floccari(41′ st Defendi). A disp.: Coppola, Pellegrino, Peluso, Cerci. All.: Delneri.

ROMA (4-3-1-2): Doni, Motta, Mexes, Juan, Tonetto, Perrotta, De Rossi, Brighi, Pizarro(11’st Julio Baptista), Vucinic, Totti. A disp.: Artur, Loria, Diamoutene, Filipe, Bertolacci, Montella. All.: Spalletti.

ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno

MARCATORI: 6′ st Capelli (A), 10′ st e 13′ st Doni (A)

ESPULSO: 43′ st Perrotta per doppia ammonizione

La Roma inciampa nella fatal Bergamo dove prende tre gol senza segnarne nessuno. Svogliata la squadra di Spalletti che non riesce a costruire un’azione degna di nota, sottostando ai ritmi bergamaschi, lenti nel primo tempo e più intensi nella ripresa.

L’Atalanta si conferma squadra che si diverte ad insidiare il cammino delle grandi. Ha dato vita ad una ripresa vibrante, colpendo al momento giusto, quando cioè l’avversario ha abbassato la guardia.

Nel primo tempo le due formazioni non giocano un bel calcio, gli spazi sono stretti e le azioni si vedono di rado. I portieri non fanno quindi un gran lavoro, se si eccettua un tiro di Ferreira Pinto da fuori che finisce abbondantemente al lato. Risponde la Roma con un tentativo di Totti dalla destra, parato da Consigli.

Nella ripresa i bergamaschi si scatenano. Un micidiale tris nel giro di sei minuti stende i giallorossi che da quel momento contano solo i minuti che li separano dalla fine. Al 6′ dopo un’azione confusa, la palla finisce sui piedi di Capelli il quale dall’interno dell’area di rigore scocca un tiro che si va ad infilare nell’angolo basso alla sinistra di Doni.

Quattro minuti più tardi Cristiano Doni trova la zampata vincente sugli sviluppi di un corner, dopo un cross da sinistra. Il numero 72 con un tocco di destro anticipa Juan e buca  il Doni giallorosso per il 2-0. Entra Julio Baptista, ma l’Atalanta non sembra preoccupata dalla bestia, visto che poco dopo trova la rete del 3-0.

Cristiano Doni scappa sulla sinistra e una volta arrivato in area di rigore finta su Juan e mette dentro ancora. la Roma è smarrita, Spalletti rimane imperturbabile in panchina ma la situazione non cambia fino al termine. Nel finale espulso Perrotta per doppia ammonizione, a conferma di una giornata davvero storta per i capitolini.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>