Roma, Aabar a Vallelunga

di Redazione Commenta

Dal Corriere dello Sport:

La passione per le macchine, pur non essendo un asso al volante, l’ha sempre avuta. Quella per il calcio, potrebbe venirgli presto.

Anche perché è stato stabilito che una quota sostanziosa, tra il cinque e il dieci per cento, del fondo Aabar di cui è presidente, sia destinato a investimenti nei settori di in trattenimento e tempo libe ro. Khadem Abdulla Al Qubaisi, 39 anni, numero uno del fondo di Abu Dhabi, è a Roma: prenderà parte alla ventesima edizione della “6 ore” al circuito di Vallelun ga, oggi le qualifiche e doma ni la gara.

INTERESSE – Da mesi ormai, il nome di Aabar è accostato alla Roma. Il club giallorosso è in vendita, dell’operazione se ne occupa Unicredit tr mite l’advisor Rothschild. E il fondo arabo ha già una par tecipazione nell’istituto ban cario, di cui detiene quasi il cinque per cento delle azioni. Nulla di più facile per la chiusura dell’operazione, si penserà. E invece no. O meglio non proprio. Perché l’interesse o presunto tale, con prossimo ingresso nella short list dei possibili acquirenti del club giallorosso – insieme ad Aabar dovrebbero esserci Angelucci e un inve­stitore americano – potrebbe anche essere una tattica del la banca per far lievitare il prezzo della Roma.

MOVIMENTI – Una cosa è certa: Al Qubaisi insieme con l’amministratore di Aabar, Mohamed Badaway Al Husseiny, sono in Italia. Uno a Roma, come detto, e l’altro a Milano. L’obiettivo è quello di investire in Europa, molto, moltissimo, visto che le po tenzialità sono enormi. Infra­strutture sembra, ma potrebbe starci anche la Roma, con il piano dello stadio che può far gola eccome. In questi giorni se ne saprà di più.

TRA PISTA E CAMPO – Finite le prove al circuito di Vallelunga, Al Qubaisi avrà il pomeriggio libero. E se facesse un salto all’Olimpico per capire di che si tratta? Lo spettacolo del pubblico romanista, capace di far innamorare chiunque, potrebbe indurlo a presentare un’offerta impor tante. I numeri di cui si par la annienterebbero di colpo tutta la concorrenza, italiana e straniera. E a quel punto i tifosi della Roma, che sono in attesa ormai da tempo, potrebbero cominciare a sognare. Anche Unicredit, tra operazioni di sostentamento per mercato prima e stipen di poi, aspetta. In attesa del la famosa lista, oggi spazio alle corse. Su macchina gial lorossa. E’ un buon inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>