Trigoria, la Roma di Montella comincia senza Pizarro e Perrotta

di Redazione Commenta


Resettare in quattr’e quattro otto. Lasciando perdere rimpianti e amarezze, sensi di colpa o dispiaceri. La Roma è chiamata a una prova di maturità importante per non buttare al vento una stagione compromessa. Si riparte da Vincenzo Montella, non c’è più Ranieri e cominciano a vedersi – è l’esordio dell’Aeroplanino alla guida della prima squadra, ogni innovazione più incisiva può attendere – i metodi di lavoro che hanno tenuto banco fino a oggi. Imminente il recupero di campionato contro il Bologna in uno stadio Dall’Ara non più imbiancato dalla neve – gara prevista per domani dalle 18.30, si riprende dal 16′ con il punteggio di 0-0 – e nel corso del quale non sono previsti stravolgimenti. Semmai, accorgimenti. Nella seduta odierna di Trigoria si sono registrate le assenze di Adriano – dovrebbe volare per Roma proprio oggi -, Paolo Castellini, Simone Perrotta (out per una decina di giorni) e David Pizarro che, se stia male per finta o per davvero lo sanno solo lui e pochi intimi. Spariti buona parte dei collaboratori di Claudio Ranieri, al Fulvio Bernardini, insieme a Montella, c’è l’allenatore in seconda dei Giovanissimi nazionali – Daniele Russo – che il neo tecnico ha voluto al fianco. Giunto a Trigoria alle 9, l’ex attaccante ha avuto il tempo di preparasi al meglio. Una ventina di tifosi e le camionette della Polizia cui stiamo diventando avvezzi hanno movimentato il panorama che vegeta all’esterno del cancello di ingresso.

Ore 11.05. La rosa calca l’erba del campo C, tuta nera per Montella. Ci sono tutti e quattro i portieri giallorossi che cominciano un lavoro differenziato mentre il gruppo inizia la fase di riscaldamento.

Ore 11.15. Squadra divisa in due sottoinsiemi, non vengono assegnate pettorine ma ciascuno dei due gruppi svolge esercizi di torello sotto gli sguardi vigili di Montella da una parte e Russo dall’altra.


Ore 11.30. Rosa divisa inc tre sottoinsiemi per affrontare esercizi atletici e lo svolgimento di un circuito.  Tra i rossi G. Burdisso, Cassetti, Rosi e Pettinari; con fratino verde Mexes, Vucinic, N. Burdisso, De Rossi, Borriello, Menez,  Simplicio; con casacca bianca Riise, Taddei, Juan, Loria, Totti, Brighi, Greco.

Ore 11.40. Verdi e bianchi impegnati in una partitella otto contro otto con Doni in porta tra i verdi e Julio Sergio tra i bianchi. I quattro in pettroina rossa, invece, continuano a lavorare intorno al circuito.

Ore 11.50. Cassetti e Rosi si scambiano casacca con Brighi e Loria.  Presenti al Fulvio Bernardini anche Montali, Pradè e Rosella Sensi.

Ore 12.10. Nuovo rimescolamento di carte. Formazioni riassemblate e stavolta pare vi siano le condizioni per intuire le intenzioni di Montella per la sfida contro il Bologna. on i verdi Cassetti, Mexes, N. Burdisso, Riise, De Rossi, Vucinic, Borriello; con i rossi Rosi, Loria, Juan, Taddei, Greco, Menez, Totti.

Ore 12.25. Allenamento terminato. Un’ora e trenta a buoni ritmi. De Rossi, Rosi, Taddei, Borriello, Vucinic gli unici a ritardare il rientro per provare conclusioni in porta.

DA TRIGORIA
L’INVIATO MARCO CALO’


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>