Roma-Palermo 4-1, le parole di Zeman

di Redazione Commenta


La vittoria contro il Palermo, è stata la risposta migliore alle polemiche dell’ultima settimana. La Roma ha giocato bene, segnato quattro gol (potevano essere molti altri) e ha rischiato poco. Un bel segnale per i tifosi e soprattutto per Zdenek Zeman che continua a lavorare per far crescere una squadra all’eterna ricerca di un equilibrio.

Sugli scudi Francesco Totti, che è salito a 219 reti. Il capitano è spesso uno dei migliori in campo e anche ieri, oltre ad aprire le marcature, ha regalato giocare di alta scuola. Bene anche Osvaldo al sesto gol stagionale. Benissimo Lamela che con la segnatura di ieri ha raggiunto quota sette. L’argentino ha confermato la sua crescita con una prestazione molto positiva.

Nel 4-1 alla formazione di Gasperini c’è un piccolo neo: l’espulsione di Destro che salterà il derby. L’attaccante, già ammonito, si è tolto la maglia (anche se non completamente) per festeggiare il primo gol con la maglia giallorossa e l’arbitro De Marco l’ha punito con il secondo giallo.

De Marco che poco dopo concede l’irregolare rete della bandiera a Ilicic (fallo di Miccoli su Burdisso). Sulla partita ecco l’opinione di Zeman:

“Quando si vince ci sono miglioramenti. Anche altre volte avevamo fatto bene a tratti. Ma in questo caso la partita è stata buona e il risultato anche. Il centrocampo e gli attaccanti ci hanno aiutato: Osvaldo ha fatto una partita eccezionale sul piano offensivo e anche difensivo. Sono contento per i ragazzi. Ma io ho sempre avuto fiducia in loro. La fiducia in me? In senso assoluto ogni allenatore è a termine. Ma nessuno in società mi ha mai detto niente”.

Photo credits | Getty Images


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>