Roma: la Champions per ritrovare serenità

di Redazione Commenta

Dal Tempo:

La Roma prova a ricompattarsi prima dell’appuntamento cruciale della stagione: domani arriva lo Shakhtar Donetsk per l’andata degli ottavi di Champions, una partita che per mille motivi non si può sbagliare. Ieri mattina Rosella Sensi è piombata a Trigoria per provare a rimettere insieme i cocci sparsi un po’ ovunque dopo la sconfitta con il Napoli. Un ko che ha sancito in modo evidente una crisi di gioco, di risultati e, soprattutto di rapporti. La presidentessa ha riunito in una stanza i dirigenti Montali, Conti e Pradè e i «senatori» del gruppo: Totti, De Rossi, Perrotta e Mexes. Non Ranieri, uno degli «oggetti» della riunione. Si è parlato del momento difficile e delle possibili soluzioni per venirne fuori. Al di là degli scontati e ripetitivi inviti a «fare gruppo» e «pensare solo al bene della Roma», la Sensi ha cercato di capire se la frattura tra una parte dello spogliatoio e l’allenatore sia sanabile. Ogni giocatore ha espresso il suo punto di vista. C’è chi, come De Rossi e Perrotta, ritiene di poter andare avanti con Ranieri e chi, come Totti e Mexes, avrebbe invece sottolineato che l’allenatore non è «il» problema» ma uno dei problemi. Non è un mistero che buona parte dello spogliatoio non digerisca più i metodi di lavoro del tecnico di San Saba e soprattutto la sua scarsa voglia di comunicare con il gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>