Roma: 11 giocatori da vendere

di Redazione Commenta


Dal Corriere dello Sport:

Dodici cessioni per costruirsi un bud­get. Burdisso a parte, il mercato prossimo di Daniele Pradè deve prevedere per forza la par­tenza di un buon numero di giocatori da Trigo­ria. Nella lista ci sono tre brasiliani (Julio Bap­tista, Cicinho e Doni), un francese (Faty), un ghanese (Barusso), un porto­ghese (Antunes), quattro ita­liani (Andreolli, Guberti, Mot­ta, Loria, Cerci che non vuole rinnovare il contratto in sca­denza tra dodici mesi), più la variabile Matteo Brighi, di­chiarato più o meno ufficial­mente incedibile dalla società giallorossa, ma che potrebbe invece partire se a Trigoria dovesse arrivare un’offerta ritenuta importante (cinque-sei mi­lioni). Tutto sarà meno che semplice venderli, se non altro per una questione di sti­pendi che, sommati, alla Roma costano quasi quindici milioni di euro lordi a stagione. Bap­tista e Cicinho hanno altri due anni, Doni tre, il totale fa circa trentatrè milioni, una tombo­la. Risparmiarla, per la Roma, vorrebbe dire molto. Il problema, anzi il problemone, sarà trovare qualcuno disposto ad acquistarli. Per Julio Baptista, al momento, la Roma ha ricevu­to offerte concrete solo dalla Turchia, Fener­bahce e Galatasaray sarebbero entrambe di­sposte a prenderlo garantendo alla Roma non meno di cinque milioni, ma il brasiliano, per ora, non è inten­zionato a trasferirsi a Istanbul. Così come non è rimasto affa­scinato dalle avances fatte dal West Ham. Discorso diverso, invece, potrebbe essere quello relativo al Milan. Negli ultimi giorni sul mercato si è sparsa la voce di un possibile interes­samento del club rossonero che pure in passa­to ha trattato il giocatore.
E’ anche vero però che il Milan quest’anno non ha praticamente budget, quindi potrebbe essere ipotizzabile so­lo uno scambio di giocatori. Cosa poco gradita a Trigoria. Passando a Cicinho si può fare solo il nome del San Paolo, squadra dove attual­mente è in prestito. Il giocatore vuole rimane­re lì, la Roma è disponibile ma vorrebbe incas­sare almeno un paio di milioni di euro, cifra che i brasiliani non vogliono spendere. Per Do­ni, fin qui, ci sono state tante voci, Arsenal, Re­al Madrid, Galatasaray, ma offerte concrete niente. Il portiere è pronto a prendere in con­siderazione anche la pista turca, a patto che gli garantiscano lo stesso stipendio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>