Roma che cambia torna a vincere

di M.V. Commenta

Ranieri“Equilibrio tra i reparti e tanta determinazione”. E’ questa la formula che Claudio Ranieri aveva annunciato alla vigilia di Siena-Roma, prima gara ufficiale sulla panchina della Roma. La tattica ha portato i suoi frutti: prima vittoria in campionato per i giallorossi, primi tre punti giunti in rimonta su un campo in cui la Roma non vinceva dal 2007. Nelle ultime due gare al Franchi i giallorossi avevano incassato quattro gol segnandone nessuno. Ieri sono arrivate le prime due soddisfazioni per il tecnico testaccino: due reti siglate da Mexes e Riise, due difensori. Anche se il reparto arretrato è tornato sotto accusa per l’ennesimo gol incassato, frutto di distrazioni e di un reparto che da due anni a questa parte sembra traballare in modo preoccupante. La prima Roma targata Ranieri non sarà stata esaltante e bella come in Curva Sud erano abituati a vedere un anno e mezzo fa, il gioco non sarà stato spumeggiante come quello del suo predecessore Spalletti, ma in un momento di difficoltà, la sua squadra grintosa e arroccata tra centrocampo e difesa sembra aver trovato l’antidoto per superare questo momento d’emergenza.

POLEMICHE«Sanzioni al Siena calcio per le gravissime offese al calciatore della Roma Daniele De Rossi». È quanto hanno chiesto i parlamentari Granata e Barbaro, membri della commissione Cultura e Sport. Ieri puntuali erano giunte le scuse ufficiali di Lombardi Stronati, presidente del Siena, sull’episodio sgradevole accaduto al centrocampista giallorosso, insultato dai tifosi toscani. “Chiedo scusa in nome del Siena a De Rossi per questi cori volgari della curva” aveva dichiarato il massimo dirigente del club senese. Parole che avevano anticipato le dichiarazioni di Totti: “Mi sarei aspettato qualcosa da Giampaolo sulla vicenda che ha coinvolto Daniele. Di quest’argomento lui non ha detto e fatto nulla”. Anche l’Associazione Italiana Calciatori ha voluto esprimere la solidarietà al giallorosso «per le gravissime offese ricevute» nel corso della gara di campionato. Nel frattempo, quattro tifosi giallorossi sono stati denunciati e saranno disposti a Daspo, per aver scavalcato la recinzione dello stadio di Siena.

DIFFICOLTA’ – La Roma è tornata dunque alla vittoria in campionato dopo 105 giorni. L’ultimo successo giallorosso risaliva alla gara vinta per 3-2 contro il Torino, disputatasi il 31 maggio scorso allo stadio Olimpico. Mentre fuori le mura amiche la vittoria mancava dal 24 maggio contro il Milan, quando gli undici di Spalletti espugnarono San Siro per 2-3. A Siena è giunto il 999esimo successo in serie A (in 2510 gare) dal 1929, da quando cioè la serie A è passata al girone unico.

La squadra di Ranieri vista a Siena, in ogni caso, non ha eccelso; per la maggior parte della gara sono tornate le paure e gli incubi dell’ultimo periodo spallettiano. La Roma ha sbagliato di frequente in fase d’impostazione e svelato ancora parecchie difficoltà di gioco. La condizione fisica non è stata all’altezza della situazione, soprattutto per quel che concerne alcuni giocatori. Taddei e Perrotta su tutti. La difesa ha subito l’ennesimo gol, il tredicesimo di quest’inizio di stagione. Il tanto ammirato “4-3-2-1” di Spalletti si è trasformato in un più prudente “4-4-1-1” ricco di muscoli e povero di fantasia. Ma si è trattato di un cambio di modulo dettato dalla necessità del momento. D’altronde anche il tecnico di Certaldo aveva variato la sua visione di gioco con il rombo a centrocampo, quando le cose non giravano. Dopo quasi cinque anni di regno toscano muta la mentalità: dal “pittore” Spalletti al pragmatico Ranieri. E la Roma che cambia finalmente torna a vincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>