Champions: Roma, pericolo Gomez

di Redazione Commenta


Dal Corriere dello Sport:

Si guarda intorno, incuriosito. Come dargli torto? L’hotel Hilton di Roma per un forestiero è uno spettacolo tutto da vivere, con la sua terrazza panoramica che mostra il meglio della città. E che sovrasta un Monte che si chiama come lui: Mario. Più che un micidiale attaccante, davanti ai microfoni Gomez sembra uno studente di college in gita premio: elegante nel suo completo scuro, curato nella pettinatura, garbato nei modi. Ma la Roma farà bene a non fidarsi. Gomez, padre spagnolo e madre tedesca, ha segnato 12 gol nelle ultime 9 partite. E guarda caso, in questo arco di tempo il Bayern non ha mai perso e ha spesso vinto (sei vittorie, tre pareggi tra campionato e Champions). E’ vero che i tedeschi sono già qualificati, è vero che la società ha scelto un ritiro molto sug gestivo per preparare la partita, è vero che Van Gaal conta più in fretta i gioca tori sani di quelli rotti, però questa è gente che non regala nulla. «Vogliamo arrivare primi – spiega Gomez nella conferenza stampa della vigilia – e ci serve almeno un punto. Lo vogliamo conquistare il prima possibile, senza aspettare l’ultima giornata contro il Basilea».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>