Baldini, Sabatini, Zeman e stadio nuovo

di Redazione Commenta


Da Il Tempo:

Dalla prossima stagione cambieranno innanzitutto gli uomini al timone della società: già contattati Franco Baldini, che a Trigoria ha vinto uno scudetto come direttore sportivo, e l’ex ds laziale Walter Sabatini. Quest’ultimo è libero e ha dato la sua disponibilità, mentre Baldini è attualmente legato alla nazionale inglese e deve ancora valutare il suo futuro. Non è affatto escluso che nell’organigramma restino anche alcuni degli attuali dirigenti: Montali è quello con più chance. Per rilanciare il settore giovanile si è pensato a Zeman. La Roma dovrà anche diventare leader è il punto nodale del progetto: si cambierà sponsor tecnico (anche se va pagata una penale per rescindere il contratto con la Kappa), scegliendone uno più presente nei mercati internazionali. Aspettiamoci anche nuovi sponsor, iniziative e una comunicazione più «aperta». Il tutto per trasformare la Roma in una «media company» come piace chiamarla agli americani. E lo stadio di proprietà? DiBenedetto & Co. si metteranno subito a lavoro per far partire il progetto di un impianto da 45-50mila posti, consapevoli che ci vorranno tra i cinque e gli otto anni per realizzarlo. Ma senza stadio non si va lontani.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>