Preziosi: “Toni-Genoa, quasi fatta; Sculli a Roma? Credo di no”

di Redazione Commenta


Enrico Preziosi ai microfoni di Teleradiostereo 92,7 parla di Luca Toni – ormai quasi accasato sotto la Lanterna – e dei possibili scambi che potrebbero (o meno) concretizzarsi tra Roma e Genoa. Con due presupposti: il primo, Julio Baptista ai grifoni non interessa; il secondo, Giuseppe Sculli difficilmente lascerà la Liguria. Le parole di Preziosi:
TONI-GENOA.Con Toni abbiamo raggiunto un accordo di massima, bisogna ancora discutere dettagli, comunque importanti, posso dire che oggi non ci sarà la firma, noi abbiamo proposto un biennale, ma abbiamo l’intenzione comune di chiudere. Giovedì i miei uomini, in occasione di una riunione, parleranno anche con la Roma, ma non di Julio Baptista. L’arrivo di Toni esclude, anche per questioni tattiche, l’ingaggio del brasiliano“.
SCULLI-ROMA.Non chiudo la porta ad altre trattative, difficile per noi rinunciare a un giocatore come Sculli, che può piacere alla Roma, perché Giuseppe ha scritto pagine importanti della storia recente del Genoa. Per Amelia magari dovremmo pensare a contropartite tecniche. Uno scambio con Doni lo vedrei difficile, perchè si tratta di due portieri di elevato rendimento e proprio per questo non ci sarebbe motivo per scambiarli“.
ROMA-MESTO.La Roma potrebbe essere interessata a Mesto, noi siamo aperti alle trattative. Nella Roma è ovvio che mi piaccia De Rossi, ma mi piace anche Brighi per esempio. Stiamo ricevendo messaggi per Papastathopoulos, Moretti, Mesto. Dobbiamo definire la comproprietà di Bonucci, altro giocatore molto appetito. Papastathopoulos, che è un nazionale, che in difesa può ricoprire più ruoli, può avere un valore di mercato elevato. Se Zamparini chiede 20 milioni per Kjaer, noi possiamo chiederne 15 per il greco“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>