La strana storia fra Montella e la Roma

di d.spagnoletto Commenta


Quella che doveva essere la settimana decisiva per vedere Vincenzo Montella sulla panchina della Roma, potrebbe diventare quella del definitivo allontanamento.

La dirigenza giallorossa e l’Aereoplanino non sono mai stati così lontani. Il motivo è da ricercare nelle richieste dell’attuale mister del Catania, che però non sarebbero tanto economiche, quanto tecniche.

Dove per tecniche si intendono le disposizioni che l’ex numero 9 avrebbe dato per strategie, idee e giocatori. In sostanza vorrebbe un peso specifico elevato all’interno del progetto, che i dirigenti non sarebbero disposti a dare.

Ma in questa storia, c’è più di qualcosa che non torna, come i continui condizionali che bisogna usare per tentare di fare chiarezza su una società, che predica trasparenza.

Sedurre Montella per poi abbandonarlo non sarebbe una fedele fotografia di quel codice etico che Baldini e Sabatini hanno imposto, non sempre con successo, al gruppo. In più, perché dare pieni poteri a Luis Enrique e non al suo successore? Perché non dare fiducia a chi si chiama per risollevare le sorti di una squadra che in questa stagione ha deluso?

Gli interrogativi sono tanti. Così come i dubbi che stanno venendo ai tifosi sulle reali capacità di chi comanda a Trigoria. Ed è qui, che un’altra domanda arriva con tutta la sua potenza. Chi comanda a Trigoria?

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>