Mondiali 2010, Cile-Svizzera 1-0. Elvetici da record, cileni da applausi

di Redazione Commenta


La vittoria di misura del Cile sulla Svizzera nel corso della seconda gara delle due Nazionali al Mondiale del Sud Africa non impedisce agli elvetici di entrare nella storia per aver superato il record di minuti di inviolabilità della propria porta (era italiano, passa di mano oggi: 551 minuti di imbattibilità. Battuto il precedente stabilito tra 1986 e 1990).
Da annoverare il pessimo arbitraggio di Al Ghamdi che ha influito sull’andamento del match per una serie di decisioni francamente incomprensibili, prima tra tutte quella che ha determinato l’espulsione diretta di Valon Behrami, costretto a rientrare negli spogliatoi dopo 31′ di gioco per un gomito alto sanzionabile, tutt’al più, con un giallo. Nonostante l’inferiorità numerica, gli svizzeri si difendono a denti stretti e riescono a vanificare le buone ripartenze cilene fino al 30′ della ripresa, quando Gonzales riceve da Paredes e insacca con un colpo di testa a porta vuota. In precedenza, gol giustamente annullato a Sanchez per fuorigioco attivo dello stesso Gonzalez. La Svizzera si divora il pari nel finale ma i cileni, nel complesso, hanno impressionato per qualità delle giocate e per intensità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>