Aquilani: “Roma, non chiamarmi traditore”

di Redazione Commenta


Aquilani non accetta di sentirsi chiamato “traditore” dai tifosi della Roma. In un’intervista a Sky Sport, il centrocampista della Juventus esprime la sua sofferenza per le accuse arrivate in alcune circostanze dalla Capitale: “Mi sono arrivati tanti messaggi quando sono tornato, ma colgo l’occasione per chiarire: si parla di tradimenti, di parole non vere messe sulla mia bocca. La verità è una, ovvero ero un giocatore della Roma, sapevano che stavo bene lì sono stato venduto a una cifra importante, sono andato via a malincuore e dopo un anno la Juve mi ha dato l’opportunita’ di tornare in italia, ho colto l’occasione ma la Roma ormai rappresenta il passato“. Juve-Roma, nel frattempo, si avvicina (appuntamento al 14 novembre): “E’ ovvio che ci penso magari per me sara’ una partita diversa ma non mi pregiudica niente. Adesso sono della Juve, devo fare bene con la maglia bianconera, per la societa’ che mi paga. Lazio in testa? E’ ancora presto, stanno facendo un grande campionato, ma e’ presto. Juve puo’ competere per lo scudetto? Penso che non sia giusto parlare di questo, pensiamo a fare bene partita dopo partita per poi tirare le somme. Secondo me ancora siamo un passo dietro. La Nazionale? Diventera’ un obiettivo nel momento in cui riusciro’ a giocare con continuita’ con la Juve“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>