Doni-Eduardo: lo scambio è appeso a un filo

di Redazione Commenta

Dal Corriere dello Sport:

Ore diciannove, si chiude il mercato. «Il nostro per la verità si è chiuso da un pez­zo» ha scherzato ieri il direttore sportivo Daniele Pradè al termi­ne del quarto d’ora di gioco di Bologna-Roma. Del resto quello che il dirigente giallorosso do­veva fare, lo aveva fatto nella parte iniziale di questa fine­stra inverna­le. E sono state tutte operazioni in uscita, vista la ricchezza della rosa ma so­prattutto la necessità, suggerita pure da Unicredit, di ridimen­sionare nei limiti del possibile un monte ingaggi superiore agli ottanta milioni lordi (premi esclusi). E allora via Julio Bap­tista (definitivo al Malaga), Ci­cinho (in prestito al Villareal), Stefano Okaka (in prestito al Bari) che ieri ha realizzato la sua seconda rete con la maglia dei pugliesi. Se non succede­ranno sorprese dell’ultima ora, le operazioni si sono concluse là. A meno che in queste ultime ore di trattative, non riprenda quota uno scambio di portieri con il Genoa, Doni in rossoblù, Eduardo in giallorosso. Al mo­mento, per la verità, la trattati­va si può dare per conclusa, nel senso che ognuno rimarrà dove sta, ma si sa le vie del mercato sono infinite e quindi finché non ci sarà il gong finale è prefe­ribile attendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>