Derby: la Sensi fa visita alla sua Roma

di Redazione Commenta

Dal Corriere dello Sport:

Si potrebbe pure azzardare che quello di stasera rischia di essere l’ultimo derby della gestione Sensi. Ma è meglio andare cauti, lo si era detto anche in occasione dell’ultimo di cam­pionato e, visti i precedenti, è preferi­bile attendere notizie ufficiali su un cambio di proprietà che, a dar retta a Unicredit, a fine mese dovrebbe vede­re la presentazione delle offerte vinco­lanti da parte dei potenziali acquirenti del club giallorosso (per quanto ci ri­sulta ce ne sono due, per ora l’unico che si è manifestato in modo esplicito è sta­to Angelucci, l’altro è un gruppo di im­prenditori americani). Nell’attesa il presidente, la dottoressa Rosella Sensi, anche ieri si è presentata in mattina­ta a Trigoria, quarta volta in poco più di una setti­mana, una frequenza mai avuta in passato. Certo stasera c’è il derby che a casa Sensi, come in tutte le case romaniste, è una partita speciale, ma le vi­site della dottoressa devo­no essere strettamente collegate a un recente in­contro che, in compagnia del direttore sportivo Da­niele Pradè, ha avuto con i vertici di Unicredit, a cominciare dal dottor Fio­rentino. Un vertice in cui non si è par­lato dei nuovi potenziali acquirenti, ma di stretto presente, riferito al mercato (cessioni per ridurre il monte ingaggi) e, appunto, al ruolo della dottoressa che è stata invitata a stare più frequente­mente vicina ai giocatori per dare un punto di riferimento alla squadra che, per i conti presenti e futuri e pure per i potenziali acquirenti, ha l’obbligo di cen­trare uno dei primi quattro posti in clas­sifica. Cosa che vorrebbe dire tornare a frequentare la prossima Champions League con tutto quello che ne consegueda un punto di vista economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>