Pjanic e De Rossi, gli equivoci della Roma di Zeman

di Redazione Commenta


A livello individuale non si discutono, ma nel 4-3-3 di Zeman ancora non riescono a esprimersi al meglio. Stiamo parlando di Miralem Pjanic e Daniele De Rossi.

Il bosniaco ha perso il posto in favore di Alessandro Florenzi, mentre il centrocampista di Ostia non si trova bene da intermedio destro.

L’ex Lione, così come ha detto Zeman, ha giocato contro l’Udinese solo per l’infortunio del giovane collega. Un paradosso se pensiamo al valore (anche economico) del ragazzo, che però stenta a trovare la sua dimensione all’interno della Roma.

Il suo ruolo naturale è quello di trequartista, ma da quando è nella Capitale ha sempre giocato da intermedio. In più, qualche settimana fa, Zeman ha detto che Pjanic e Totti non possono giocare sulla stessa linea, perché corrono il rischio di pestarsi i piedi.

Per quanto riguarda De Rossi, la situazione è un po’ diversa. L’equivoco non è tanto nella posizione assunta sotto la gestione del boemo, ma in quella ricoperta nelle stagioni passate. Secondo Zeman (ma anche secondo noi), De Rossi non è mai stato il regista della Roma, ruolo ricoperto da Pizarro sia con Spalletti che con Ranieri. Un equivoco che si ripropone a ogni conferenza stampa di Zeman, che puntualmente risponde le stesse cose.

 Photo credits | Getty Images


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>