Cessione Roma, proroga per DiBenedetto

di A.B. Commenta

 Da Il Tempo:

Quattordici giorni in più dovrebbero bastare. Proroga tecnica: la scadenza della fase di trattativa esclusiva slitta dal 17 al 31 marzo. Non c’è nessun problema, ma le due parti si sono trovate d’accordo sull’opportunità di concedersi un paio di settimane in più per pronunciare la parola fine sul passaggio di proprietà della Roma alla cordata americana capeggiata da Thomas Richard DiBenedetto. La decisione, nell’aria da una settimana, sarà ratificata nei prossimi giorni, forse già mercoledì (anche se fino a ieri sera non era ancora arrivata la convocazione), dal Consiglio di Amministrazione di Roma 2000 composto da Rosella Sensi, Attilio Zimatore e Antonio Muto.

Le cose, però, vanno avanti e procedono senza intoppi. La proroga, dettata solo ed esclusivamente da motivi e dettagli tecnici, servirà a UniCredit, a DiBenedetto e soci e ai rispettivi studi legali per poter continuare e ultimare il fitto scambio di carte e documenti, con relativi «commenti», necessario per chiudere una volta per tutte l’operazione. Da definire ci sono solo dettagli e aspetti tecnici, come ad esempio la composizione definitiva dei patti parasociali, non il prezzo dell’affare, già stabilito e concordato da tempo. Una volta che tutto sarà sistemato, DiBenedetto potrà finalmente sbarcare a Roma e dare il via al nuovo corso romanista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>